Rimini, ruba tv e consolle per 130mila euro. Arrestato insospettabile commesso

Rimini, ruba tv e consolle per 130mila euro. Arrestato insospettabile commesso

Rimini, ruba tv e consolle per 130mila euro. Arrestato insospettabile commesso

RICCIONE - Era riuscito a far sparire tv di ultima generazione, consolle, impianti hi-fi e altro ancora per un valore di circa 130mila euro. Un insospettabile commesso della Trony, che lavorava per il punto vendita lungo la Consolare per San Marino, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Rimini. A cogliere in flagranza il dipendente, il 26enne G.Z. originario di Siderno ma residente a Riccione, è stato il responsabile del negozio.

 

I primi furti sono stati commessi nel febbraio dello scorso anno. Per otto mesi il 26enne, con la complicità di due ricettatori (un casertano residente a Morciano ed un siciliano di Enna residente a Cattolica), è riuscito a far sparire dal magazzino oltre 250 pezzi tra televisori, impianti hi-fi, consolle ed altro materiale di elettronica. Ad agosto i primi sospetti. L'ammanco e i mancati introiti hanno attivato la sede centrale di Trony che si trova a Faenza.

 

I successivi accertamenti hanno consentito di scoprire accessi impropri al sistema di gestione del magazzino attraverso un pc non abilitato allo scarico delle merci che veniva utilizzato con una password del 26enne. Il giovane è stato sorpreso ad agosto mentre stava facendo uscire dal negozio un joystick per consolle ed un modem. Il commesso è stato immediatamente licenziato. Le successive perquisizioni hanno permesso di recuperare parte della refurtiva.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -