Rimini, rugby: vittorie in tutte le categorie

Rimini, rugby: vittorie in tutte le categorie

RIMINI - Sul campo sammarinese di Chiesanuova si è giocato ieri, domenica 24 ottobre, il derby tra le due compagini del San Marino e della CIVIS Rimini, partita che avrebbe dovuto sancire il gemellaggio tra le due compagini che però in campo si sono affrontate a viso aperto senza esclusione di colpi talvolta anche non proprio leciti, ne è scaturita una partita tesa e per questo le formazioni in campo non sempre hanno espresso al amassimo le loro potenzialità.

 

Partenza tutto sommato pacata senza grossi sussulti con Rimini che cerca molto presto dei punti preziosi ma fallisce una punizione, cominciano ad incrinarsi i rapporti tra le due schiere di avanti ed i falli aumentano, al secondo tentativo Righi non fallisce e da metà campo centra i pali, il San Marino tenta subito di recuperare lo svantaggio e non sfrutta adeguatamente una punizione che decide di giocare con una penetrazione della mischia che si infrange su quella del Rimini, il pilone Frisoni Matteo s'infortuna e il coach Maccan deve ridisegnare la mischia riminese inserendo Susini in terza linea e mandando in prima Merloni,  i ragazzi della CIVIS giocano quindi più alla mano con i trequarti, nonostante la forte pressione sull'apertura Riminese, in una di queste azioni la palla raggiunge il secondo centro Cenni che segna, Righi non trasforma e si va sul 8 a 0.

 

 Il San Marino si ributta con veemenza in avanti, Merloni si fa cogliere in flagranza dall'arbitro che lo punisce con un giallo e Rimini è in inferiorità numerica per 10 minuti: i primi 5 senza conseguenze nel primo tempo, i restanti 5 nella ripresa che fruttano i primi tre punti ad un San Marino apparso rinfrancato nel tornare in campo. La seconda frazione di gioco è molto dura sotto il profilo della correttezza nel gioco, Rimini riallunga su punizione 11 a 3 e San Marino si trova a spingere ancora con la mischia, una serie di falli dei riminesi consentono un repentino avanzamento ai padroni di casa che a sette minuti dalla fine vanno in meta, trasformazione riuscita e risultato di 11 a 10, ancora qualche scaramuccia fino a quando l'arbitro non fischia la fine delle ostilità, e come d'incanto come previsto da questo fantastico sport il gemellaggio riappare in tutto il suo valore, con il terzo tempo vince sempre il rugby. La formazione messa in campo dal coach Maccan che sostituiva il titolare Leo impegnato per lavoro era la seguente Cappellini, Ferrillo, Cenni, Sivelli, De Stefano, Righi, Racis, Fornaciari, Merloni, Siboni, Orsini, De Giuli, Frisoni Matteo, Mastellari, De Stena, in panchina Frisoni Simone, Ceccato, Trivisonne, Susini.

Prima partita sul campo di casa per i ragazzi dell'under 16  Mister Nut Rimini Rugby, match non facile contro una squadra, il Castello, saldamente al comando della classifica a punteggio pieno.

 

L'inizio della partita vedeva le due squadre scontrarsi frequentemente nella zona centrale del campo con rare possibilità di segnatura da ambo le parti, ben oltre la metà della prima frazione gli Emiliani costruivano una bella azione con i trequarti e lanciavano la loro ala verso la meta, ma un prodigioso recupero del secondo centro Catani consentiva ai padroni di casa di ripartire con un calcio dai 22 metri, riportandosi così nella metà campo avversaria. Qui grazie ad un calcio dell'apertura Baroni, Pozzi si trova a poter raccogliere l'ovale e depositarlo in meta, Baroni non trasforma e si va al riposo sul 5 a 0. Nel secondo tempo la partita comincia praticamente sulla falsa riga del primo, con frequenti stop imposti dal direttore di gara ed un gioco fatto per la maggior parte dagli avanti delle due squadre, finché con una buona azione alla mano Pozzi  trova lo spazio giusto e s'involava nuovamente in meta, anche questa volta niente trasformazione e il risultato si porta sul 10 a 0. Palla al centro, drop battuto malissimo, Annibali la raccoglie e s'invola verso la meta, ma si accentra e trova un placcaggio dell'estremo ospite, Baroni però è a sostegno e schiaccia di fianco al palo, facile trasformazione e risultato di 17 a 0. A questo punto un lieve calo dei Riminesi ed un vigore agonistico ritrovato dagli Emiliani da il via ad un finale di partita scoppiettante, gli avanti del Castello costringono in difesa i padroni di casa che, spalle alla loro meta e con i piedi sulla linea davano tutto per evitare la segnatura, una serie di falli ripetuti però manda nell'angolo dei cattivi sia il mediano di mischia Galassi che la seconda linea Casolari e come se non bastasse il Castello riesce anche a portare a casa i primi 5 punti. In 13 contro 10 per i riminesi cominciano dieci minuti difficili, il Castello tiene alta la pressione e trova spazio nella difesa casalinga, sufficiente per segnare a cinque minuti dalla fine e portare il sul 17 a 10. Bastava ora una meta agli ospiti per raggiungere un insperato pareggio ma la foga nel cercare la segnatura fa perdere di vista il veloce Annibali che, ben servito sulla trequarti trova un varco ed entra in meta, meta numero 4 punteggio finale 22 a 10 e bonus di 5 punti raggiunto per la Mister Nut. Tutti a casa dopo una partita seguita da un centinaio di tifosi che si sono poi goduti anche i dolci del terzo tempo. La formazione della Mister Nut: D'Arcavio, Pozzi, Pari Marco, Catani, Frisoni Daniele, Baroni, Galassi, Prassino, Casadei, Sorci, Casolari, Stargiotti, Pari Giuseppe, Lepenne, Frisoni Michele e, a disposizione Morri, Maggioli, Urbinati, Annibali, Zavatta, Bonora.   

 

Ottima prestazione quella dei giovanissimi dell'Under 14 del Rimini Rugby sul campo del Cesena Rugby. Nelle prime fasi di gioco un Rimini aggressivo costringe il Cesena in difesa nei 22 metri, la meta sembra vicina ma una veloce ripartenza del Cesena trova scoperta la difesa dei riminesi che subiscono la realizzazione dei cesenati. Gli under 14 riminesi non si perdono però d'animo e guidati da capitan Villani si riportano all'attacco. La superiorità della mischia e la compattezza della squadra portano il Rimini a segnare 3 mete in rapida successione. Il Cesena però è  un degno avversario e si riporta sotto nel punteggio segnando una meta quasi allo scadere del primo tempo che finisce così sul 17-12. Il secondo tempo è molto combattuto dalle due squadre: il Rimini va in meta ma il Cesena risponde immediatamente riportando il punteggio sul 24-19.  Il Rimini Rugby riesce però ad allungare ancora grazie al martellare della prima linea che non lascia respiro ai cesenati segnando 3 mete e fissando il risultato finale sul 43-19.


Il Rimini Rugby coglie così la sua prima vittoria stagionale e si prepara nel miglio modo possibile all'incontro casalingo del 31 ottobre con l'Imola Rugby.

 

La formazione a disposizione di coach Gai: Alpi, Bordoni, Casolari (1 meta - 4 trasformazioni), Cuculli, De Cristofaro, Giannico, Khedri, Marini, Monti, Morri (2 mete), Rosellini, Sacchetti, Sammarini, Serafini, Sorci (3 mete), Villani (1 meta). Punteggio Finale 43 (6 mete -4 Trasformazion) -19 (3 Mete - 2 Trasformazioni)

 

  • Campionato serie C: San Marino vs Civis Rimini Rugby 10 – 11
  • Campionato under 16: Mister Nut Rimini Rugby vs Castello Rugby  22 – 10
  • Campionato under 14: Cesena Rugby vs Rimini Rugby 19-43

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -