Rimini, sabato l'inaugurazione della mostra "Dell'Africa e di noi"

Rimini, sabato l'inaugurazione della mostra "Dell'Africa e di noi"

RIMINI - Una collettiva di artisti adolescenti. Potremmo chiamarla così la mostra "Dell'Africa e di noi" che inaugura sabato 7 maggio presso il Museo degli Sguardi, alle ore 11.

 

In mostra ci saranno statuette-idoli che traggono dalla società dei consumi tutte le loro caratteristiche esteriori, ma sono "animate" al loro interno dalle passioni del proprio singolo creatore. Assemblaggi creativi che propongono oggetti "primitivizzati" dall'esecuzione, ma complessi per ciò che i materiali  usati comportano e per l'identità loro attribuita.

La loro ideazione, manipolazione e realizzazione nasce infatti dalla mostra che il Museo degli Sguardi ha dedicato a Mami Wata durante l'inverno e che ha portato i ragazzi a conoscere meglio questa dell'acqua, del benessere e del successo venerata in Togo e Benin.

 

La mostra nasce da una collaborazione stabile tra il Museo degli Sguardi e il Centro Zaffiria che si apprestano a inaugurare la terza mostra (in tre annualità diverse) nella quale gli adolescenti riminesi propongono il loro punto di vista "contaminati" dalla proposta culturale del Museo. La grande disponibilità della scuola secondaria di primo grado "Aurelio Bertola" ha permesso di raggiungere l'obiettivo: dal 7 maggio all'11 settembre la mostra "Dell'Africa e di noi" aspetta turisti e residenti.

La mostra, aperta fino all'11 settembre, osserverà gli orari di apertura del Museo degli Sguardi (via delle Grazie, 12 - Covignano di Rimini): sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; su richiesta, con almeno tre giorni di anticipo, la mostra potrà essere vista anche durante la settimana (tel. 0541.704421-26 in orario di ufficio).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -