Rimini: San Leo fa richiesta per entrare nel patrimonio Unesco

Rimini: San Leo fa richiesta per entrare nel patrimonio Unesco

Rimini: San Leo fa richiesta per entrare nel patrimonio Unesco

RIMINI - Nelle scorse settimane e' stato formalmente avviato l'iter per il Tempio Malatestiano, nei

prossimi giorni partira' quello per San Leo. Salgono a due nel riminese le candidature dei patrimoni storici a sito Unesco. Oltre al Tempio del capoluogo, auto in sosta vietata permettendo, in lizza entra il centro storico di San Leo che vede nel Duomo, nella Pieve e nella Fortezza i suoi 'gioielli'. Una delegazione istituzionale della Provincia e una del Comune di San Leo hanno incontrato nei giorni scorsi il vescovo della Diocesi di San Marino-Montefeltro, Luigi Negri.

 

Si tratta di concordare tempi e modi della nuova candidatura nella lista propositiva che l'Italia presentera' all'Unesco. Il riconoscimento dell'organizzazione internazionale sarebbe "un ulteriore salto di qualita' per la valorizzazione della citta', della Valmarecchia, dell'intero territorio riminese e  dell'Italia", rimarca l'amministrazione provinciale riminese in una nota. "Due candidature- dice l'assessore al Turismo della Provincia, Fabio Galli- di assoluto prestigio e rilevanza mondiale, che saranno portate avanti con la decisa convinzione di ottenere per entrambe il riconoscimento dell'Unesco". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -