Rimini: scomparso dal 2007, il pm: ''è omicidio colposo''

Rimini: scomparso dal 2007, il pm: ''è omicidio colposo''

Il tribunale di Rimini-2

RIMINI - Del 72enne Mario Andreini non si hanno più notizie dall'aprile del 2007. L'anziano, che soffriva del morbo di Parkinson, è scomparso nel nulla dopo essersi allontanato dal reparto psichiatrico di una residenza convenzionata di Misano Adriatico. Del suo caso si è occupato anche la trasmissione "Chi l'ha visto?" su Rai Tre. Nel frattempo si è aperto un procedimento giudiziario che vede iscritti nel registro degli indagati tre persone in concorso tra loro.

 

Giovedì il pm Davide Ercolani ha notificato il cambio del capo d'imputazione per i tre interessati, difesi dall'avvocato Leonardo Bernardini) - il rappresentante della residenza sanitaria di Misano, il responsabile del reparto di psichiatria della struttura, ed il coordinatore del personale infermieristico addetto al reparto di psichiatria -: le accuse sono di abbandono d'incapace aggravata dalla morte e, in alternativa, omicidio colposo. Il figlio dell'anziano, costituitosi parte offesa, è rappresento dall'avvocato Roberto Brancaleoni.

 

La richiesta arriva dopo che il professor Giorgetti di Ancona ha presentato la perizia medica: senza i vari farmaci che avrebbe dovuto prendere, Andreini non avrebbe potuto sopravvivere per più di due, tre giorni al massimo. Le ricerche delle forze dell'ordine, e anche della protezione civile con l'ausilio dei cani non ha avuto mai esito. L'udienza è stata rinviata a marzo e il giudice deciderà se accogliere il nuovo capo di imputazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -