Rimini. Scuola occupata, il sindaco dà un memoriale al procuratore capo

Rimini. Scuola occupata, il sindaco dà un memoriale al procuratore capo

Rimini. Scuola occupata, il sindaco dà un memoriale al procuratore capo

RIMINI - Il sindaco Alberto Ravaioli ha spiegato davanti al magistrato la sua versione sull'accusa di furto di energia elettrica per la quale è stata notificata la chiusura delle indagini al primo cittadino. Per più di due ore Ravaioli ha parlato con il procuratore capo Paolo Giovagnoli, rispondendo alle sue domande, giovedì. La questione riguarda l'allaccio abusivo all'Enel da parte degli occupanti della scuola di via Montevecchi. Il sindaco sapeva ma non intervenne: per questo è stato iscritto per il reato di omessa denuncia.

 

Il primo cittadino ha spiegato di non aver proceduto per non provocare tensioni in un momento in cui si trattava la restituzione dell'immobile da parte. Insomma, per il sindaco nessuna volontà di favorire qualcuno o chiudere un occhio, ma di ottenere solo il bene. La questione è stata esplicitata anche da una memoria difensiva. Per il reato di concorso in occupazione abusiva e furto di energia elettrica si trovano sotto inchiesta non solo il primo cittadino, ma anche diversi assessori della sua giunta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -