Rimini, si parla di responsabilità sociale e territorio

Rimini, si parla di responsabilità sociale e territorio

RIMINI - "Responsabilità sociale e territorio - Un'opzione sostenibile oltre la crisi?" è il titolo del quarto seminario del ciclo "Lo sviluppo locale oltre la crisi - dalla teoria alla pratica", seconda edizione delle Riflessioni socio-economiche riminesi. Questa settimana l'appuntamento è anticipato al mercoledì (9 giugno), sempre alle 18 nelle Aule 13 e 14 del complesso Alberti del Polo riminese dell'Università di Bologna (via Quintino Sella 13).

 

Relatori: prof. Giacomo Samek Lodovici, docente di Storia delle dottrine morali all'Università Cattolica di Milano; prof. Leonardo Becchetti, ordinario di Economia Politica alla Facoltà di Economia dell'Università di Roma "Tor Vergata".

 

Interverrà il dott. Maurizio Temeroli, Segretario generale della Camera di Commercio di Rimini.

La società e le imprese devono trovare una via di uscita dalla crisi, sapendo cogliere le dinamiche e le trasformazioni economico-sociali nella nostra epoca, per dare nuove risposte. In contrasto solo apparente con i processi di globalizzazione cresce infatti la rilevanza delle economie locali: vantaggi competitivi essenziali dipendono non solo dalle qualità dell'impresa, ma anche da quelle del territorio che la ospita, dalle Istituzioni e dalle competenze che lo distinguono.

L'obiettivo è quello di contestualizzare la riflessione economica a partire dai sistemi locali, favorendo la conoscenza e la promozione di quelle iniziative ed occasioni di crescita del territorio a partire dalla valorizzazione ed integrazione delle risorse localizzate unendo azione, pensiero e coesione sociale.

 

Il seminario è organizzato in collaborazione con l'Associazione Figli del Mondo che annualmente organizza un incontro pubblico sulla responsabilità sociale approfondendone e confrontandosi sulle motivazioni della pratica.

 

Il tema generale dello sviluppo locale in questo seminario si declina sul concetto di distretto economico responsabile. L'approccio che caratterizzerà l'incontro sarà incentrato sul tentativo di promuovere concretamente buone prassi e progetti che valorizzano forme collaborative con stretta aderenza alla "civiltà dei luoghi", per riprendere un concetto di Becattini. Ovvero: come le imprese locali, la comunità civile e la politica possono collaborare per costruire il futuro e uno sviluppo sostenibile.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -