Rimini, sicurezza stradale e salvaguardia della fauna: il 2010 della Polizia Provinciale

Rimini, sicurezza stradale e salvaguardia della fauna: il 2010 della Polizia Provinciale

Rimini, sicurezza stradale e salvaguardia della fauna: il 2010 della Polizia Provinciale

RIMINI - 59 notizie di reato, delle quali 33 per guida in stato di ebbrezza e 1 per guida senza patente; 9 per violazioni in materia venatoria, 10 per violazioni punite dal codice penale e dal Testo unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, 3 per porto ingiustificato di armi improprie e per detenzione di armi in luogo diverso da quello denunciato. Sono solo alcuni dei numeri dell'attività svolta nell'anno appena concluso dalla Polizia provinciale di Rimini.

 

Gli agenti hanno riscontrato 2 per violazioni in materia di rifiuti, 1 per detenzione di stupefacenti; è stato compiuto un arresto in flagranza di reato; sono stati effettuati 13 sequestri penali riguardanti veicoli venatori, attrezzi da caccia e armi. Per quanto attiene i procedimenti amministrativi, sono stati elevati complessivamente 338 verbali, dei quali 59 per violazioni delle norme di carattere venatorio, 8 per abbandono di rifiuti e per trasporto senza formulario, 4 per detenzione di sostanze stupefacenti, 3 per violazioni ambientali.

 

 Sul fronte della sicurezza stradale, sono stati controllati 1977 veicoli. Sono state elevate, con contestazione diretta, 264 sanzioni con 13 sospensioni della patente di guida, 27 ritiri di carte di circolazione, 36 ritiri di patente e relative segnalazioni, e 9 sequestri e fermi di veicoli. A queste attività, vanno aggiunti interventi ai piani di controllo per il contenimento dei danni dovuti ai cinghiali, verifiche sul posizionamento degli appostamenti fissi di caccia, e il presidio dei confini degli istituti faunistici del Montefeltro, territorio annesso recentemente alla Provincia di Rimini.

 

E' stata assicurata la partecipazione - in coordinamento con la Questura di Rimini agli eventi Notte Rosa, al Salone della Giustizia e al Moto GP a supporto delle polizie municipali. Si è altresì intervenuti in casi di brillamento di ordigni bellici lungo le strade provinciali ai fini della sicurezza.Attraverso il sistema di rilevazione dei fenomeni di degrado extraurbano denominato RIL.FE.DE.UR, sono state inoltrate dalla cittadinanza e dal Raggruppamento GEV 123 segnalazioni di cui il 78% risolte.

 

 Al Comando di Polizia provinciale spetta altresì il coordinamento delle guardie volontarie ittico-venatorie e ambientali, un importante ed essenziale comparto che in modo organizzato assicura una presenza sul territorio anche nei momenti di criticità della vigilanza d'istituto. Circa duecento unità - suddivise fra le Associazioni venatorie (Federcaccia, Arcicaccia), il Raggruppamento Guardie Giurate Volontarie, il Raggruppamento Guardie Ecologiche Volontarie, il WWF, l'ANPANA e la FIPSAS - si sono prodigate sulla base di un rapporto di convenzione per svolgere attività di vigilanza e gestione ittico-venatoria e ambientale.

 

Sono state segnalate 4 violazioni penali in materia di caccia da parte del Raggruppamento Guardie Giurate Volontarie e del WWF; sono state contestate  62 violazioni amministrative, delle quali 47 ad opera del Raggruppamento Guardie Giurate Volontarie, 5 del Raggruppamento Guardie Ecologiche Volontarie e 10 del WWF. L'ANPANA è intervenuta per la vigilanza ittica accertando violazioni durante l'esercizio piscatorio in 42 casi, procedendo altresì al sequestro amministrativo delle attrezzature.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Raggruppamento Guardie Ecologiche Volontarie per legge ha esteso la propria attività anche al campo ambientale attraverso attività didattiche nelle scuole; ha compiuto interventi dedicati alla lotta alla zanzara tigre, ha realizzato operazioni volte al corretto smaltimento dei rifiuti in luogo pubblico, nonché azioni per il controllo e la sorveglianza di ambiti protetti, in particolare nei confronti  della riserva naturale orientata di Onferno.    

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -