Rimini, sicurezza sulle strade: parte campagna della Polizia municipale

Rimini, sicurezza sulle strade: parte campagna della Polizia municipale

RIMINI - Sosta in prossimità degli incroci e sulle piste ciclabili, eccesso di velocità e mancato rispetto delle strisce pedonali, uso del telefonino alla guida, cinture non allacciate, casco mancante o non portato correttamente. Comportamenti scorretti che possono mettere a serio rischio la sicurezza della circolazione sulle strade riminesi, e che continuano ad essere purtroppo ancora molto diffusi tra i guidatori.

 

Per contrastare tali infrazioni e per sensibilizzare tutti gli utenti della strada al necessario rispetto delle regole, partirà nei prossimi giorni una campagna mirata di controlli effettuati dalla Polizia municipale. L'attività specifica andrà ad affiancare quella quotidianamente svolta dagli agenti, concentrandosi di volta in volta sul contrasto ad una specifica infrazione o gruppo di infrazioni. Una settimana sarà così dedicata al controllo delle intersezioni e delle piste ciclabili, dove troppo spesso sostano o si fermano i veicoli (il Codice della strada vieta sosta e fermata, nei centri abitati, a meno di 5 m dagli incroci); al contrasto del superamento dei limiti di velocità (in 15,790 km di vie del territorio comunale, ad esempio, vige il limite massimo di velocità 30 km/h) e del mancato rispetto delle strisce pedonali; alla sanzione dell'uso del telefonino alla guida (una telefonata mentre si è al volante può costare una multa da 148 euro e cinque punti in meno sulla patente); al controllo del corretto uso delle cinture (da 74 a 299 euro la sanzione prevista dal Codice della strada) e del casco, che va tenuto regolarmente calzato e allacciato.

 

"La stampa locale ha in questi ultimi mesi particolarmente sottolineato la necessità di mettere in campo quelle azioni amministrative che promuovano un maggiore rispetto degli utenti più deboli nella circolazione stradale (pedoni, ciclisti, disabili) - sottolinea il sindaco Alberto Ravaioli - e una maggiore attenzione verso quelle norme che inducano comportamenti più virtuosi nei confronti della collettività. Nelle prossime settimane saranno quindi messi in atto progetti focalizzati su particolari aspetti dei comportamenti sulla strada".

 

La campagna verrà intensificata dopo la stagione estiva. Nel cuore dell'estate le forze di Polizia municipale saranno infatti dedicate alle attività collegate alla stagione turistica, che come noto vedrà gli agenti impegnati in servizi a favore della popolazione di ospiti e residenti e nel contrasto dell'abusivismo commerciale.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -