Rimini, sigilli al condominio degli ambulanti abusivi. Denunciato il proprietario

Rimini, sigilli al condominio degli ambulanti abusivi. Denunciato il proprietario

Rimini, sigilli al condominio degli ambulanti abusivi. Denunciato il proprietario

RIMINI - Dava ospitalità ad extracomunitari che si guadagnavano da vivere vendendo merce contraffatta. Un riminese di 60 anni è stato denunciato dalla Polizia a conclusione di un'attività investigativa condotta dalla Questura di Rimini, in collaborazione con la Polizia Municipale, contro il fenomeno dell'abusivismo commerciale. Al centro dei serrati controlli delle forze dell'ordine erano finiti nei blitz del 14 luglio e del 12 agosto due condomini di via Rosimini.

 

Nell'occasione vennero identificati diversi cittadini stranieri, alcuni dei quali non in regola con il permesso di soggiorno, e merce contraffatta pronta per essere venduta in spiaggia. Gli appartamenti erano stati utilizzati come magazzini ma anche come covo di clandestini. Nella perquisizione del 14 luglio venne rinvenuta e sequestra merce contraffatta abilmente occultata nel giardino e negli alberi. Il proprietario degli immobile è risultato compartecipante.

 

Sulla base delle risultanze il gip di Rimini Stefania Di Rienzo ha disposto il sequestro degli immobili su richiesta del pm Davide Ercolani. Il provvedimento di sequestro è stato registrato alla Conservatoria del Registro immobiliare. Entro alcuni giorni, non appena sarà nominato un amministratore, i condomini ai civici 50 e 52 saranno liberati. Nel corso della conferenza stampa il Questore di Rimini, Oreste Capocasa, ha evidenziato che la lotta contro la contraffazione proseguirà anche in inverno.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -