Rimini: smog, blocco del 28? L'assessore Zanzini: ''A Milano per ascoltare''

Rimini: smog, blocco del 28? L'assessore Zanzini: ''A Milano per ascoltare''

Rimini: smog, blocco del 28? L'assessore Zanzini: ''A Milano per ascoltare''

RIMINI - Auto ferme in tutto il nord Italia domenica 28 febbraio? Ci sara' anche Rimini venerdì mattina alla prima riunione del 'tavolo padano' di Anci, nella residenza municipale milanese, indetto dal suo presidente Sergio Chiamparino per affrontare l'emergenza smog nelle regioni settentrionali del paese sul modello del network dei sindaci Ue. L'assessore comunale all'Ambiente, Andrea Zanzini, si rechera' al vertice di palazzo Marino insieme ai suoi tecnici.

 

"Andremo soprattutto per ascoltare. Faremo le nostre osservazioni, porteremo i nostri dati e decideremo", ha affermato l'assessore che per ora apre ("il problema c'e'") ma non vuole sbilanciarsi sull'adesione all'iniziativa in citta'. Una decisione ufficiale per il 28 verra' presa nell'ambito della prossima riunione di Giunta a palazzo Garampi, martedì.  Per Rimini il precedente c'e' gia', e risale alla domenica ecologica del 25 febbraio 2007 in sintonia con l'Emilia-Romagna e altre regioni del nord.

 

A mettersi di traverso sono, di nuovo, le associazioni dei commercianti. Il capofila del gruppo di categorie che avevano in un primo tempo annunciato ricorso al Tar contro i blocchi del giovedi', il presidente della Confcommercio provinciale Richard Di Angelo, scuote ancora la testa: "Si tratta di un'altra iniziativa pressoche' inutile. Al netto di ipocrisie e demagogie, la realta' e' che il rapporto costo-resa e' sfavorevole. Non si tratta di non voler bene all'ambiente, il problema e' che si colpiscono gli operatori economici".

 

Zanzini, intanto, guarda a venerdì rivendicando i risultati ottenuti a livello sia regionale sia locale e rispolverati di recente in occasione della partita sui blocchi: "L'esperienza dell'accordo in Emilia Romagna ha consentito di raggiungere traguardi importanti, che sara' bene valutare. Il problema del traffico, in ogni caso, ha lo stesso peso di quello legato all'efficienza energetica degli edifici. Su questo fronte, con il catasto degli impianti pubblici e privati, siamo tra i primi posti in Italia", ha dichiarato l'assessore ricordando il primato nella classifica ad hoc de 'Il Sole 24 Ore'.

 

L'intento di trovare uniformita' alle campagne anti-smog anche per Zanzini deve andare di pari passo con un elenco di richieste da muovere al Governo: "A Roma chiediamo segnali concreti, a partire da un maggiore sostegno per potenziare il trasporto pubblico urbano e extraurbano, per incentivare il ricorso alle fonti rinnovabili e per dotare le Regioni di maggiore autonomia", ha aggiunto l'assessore.

 

Nel frattempo sono tornati dopo altri cinque sforamenti consecutivi dei livelli fissati dalla Regione per le polveri sottili: mercoledì il Pm 10 si e' attestato a 73 microgrammi per metro cubo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -