Rimini, spiagge. il ministro Brambilla: "Difendiamo i bagnini locali contro le multinazionali"

Rimini, spiagge. il ministro Brambilla: "Difendiamo i bagnini locali contro le multinazionali"

Rimini, spiagge. il ministro Brambilla: "Difendiamo i bagnini locali contro le multinazionali"

RIMINI - "La sinistra vuole dare le spiagge alle multinazionali, noi invece tuteliamo i nostri operatori: non regaliamo le spiagge a nessuno, puntiamo invece alla salvaguardia di quella che è una realtà unica in Europa": è l'opinione del ministro al Turismo Maria Vittoria Brambilla arrivata a Rimini per la conclusione della campagna elettorale. Il provvedimento di concessione del diritto di superficie delle spiagge per 90 anni al centro dei suoi ragionamenti.

 

Brambilla ha parlato di un finanziamento per il turismo congressuale di 6,3 milioni di euro, quindi, toccando il tema più caldo, quello della concessione delle spiagge, rassicura: "Il provvedimento non incide su tutte le normative vigenti in termini di tutela della costa, del paesaggio e sull'urbanistica". Insomma, nessun pericolo di "colate di cemento", è la rassicurazione. "La sinistra invece di tutelare i nostri bravi operatori del balneare, è distruttiva". Per Brambilla, invece, Europa e centro-sinistra puntano all'ingresso delle multinazionali nel settore italiano degli stabilimenti balneari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -