Rimini, spiagge. Zanzini: ''Basta falsità, io ascolto tutti''

Rimini, spiagge. Zanzini: ''Basta falsità, io ascolto tutti''

RIMINI - "Non mi presto a questa presa per i fondelli, si stanno dicendo delle falsita' belle e buone. Smentite dai fatti". L'assessore all'Ambiente del Comune di Rimini, Andrea Zanzini, finisce nell'occhio del ciclone per il piano anti-erosione presentato oggi e ribatte con determinazione alle critiche degli operatori. Martedì mattina si rechera' di nuovo sulle spiagge a nord per un sopralluogo con alcuni tecnici della Regione, l'ente che quest'anno si e' impegnato finanziariamente di piu' per tentare di salvaguardare l'arenile riminese, e con alcuni bagnini.

 

"Perche' io, a differenza di quello che qualcuno dice, il confronto con loro lo porto avanti sempre", e' la replica dell'assessore al numero uno della cooperativa balneare Giorgio Mussoni. Zanzini, che e' stato il suo vero bersaglio, dice che lunedì dopo l'incontro con i giornalisti non ha avuto contatti con il sindaco Alberto Ravaioli o il vice Maurizio Melucci (con loro Mussoni e' stato 'tenero'). Intanto, l'assessore mette in fila le questioni.

 

Per quanto riguarda gli interventi a favore delle scogliere, Zanzini assicura che non ci sono problemi a "muovere eventuali osservazioni al servizio tecnico, per il quale cerco di fare da portavoce delle istanze della comunita': se il problema e' quello di aggiungere due scogliere in prossimita' dei bagni, proviamo a risolverlo". Rispetto all'azione "sperimentale" per le scogliere antistanti la fossa Sortie e il ripristino della circolazione delle correnti di fronte al porticciolo di Viserba, bersagliata da Mussoni, Zanzini si chiede "su che basi la variante viene chiesta, perche' io di proposte non ne ho mai ricevute".

 

In compagnia anche lunedì mattina in conferenza stampa del presidente della circoscrizione 5, Fabio Betti, l'assessore dice che con Mussoni ci sono stati "quattro incontri alla sede del quartiere", e alle sue due lettere "ho risposto". Sul porticciolo, in particolare, "non ci sono mai stati cosi' tanti incontri come in questi anni", va avanti Zanzini. Insomma, massima collaborazione, "ma non condividere un progetto non significa iniziare a sparare con i cannoni". Soprattutto, e' il Zanzini pensiero, "nei confronti di un'amministrazione che come nessun'altra in passato ha investito per qualificare il suo arenile a suon di centinaia di migliaia di euro". Lo dimostra, chiude l'assessore, "il dialogo con tutti gli operatori, anche con gli albergatori: che proprio sul porticciolo mi chiamano per sapere quando partono i lavori". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -