Rimini, taglio del nastro per la “Casa dell’acqua” di parco Cervi

Rimini, taglio del nastro per la “Casa dell’acqua” di parco Cervi

Rimini, taglio del nastro per la “Casa dell’acqua” di parco Cervi

RIMINI - E' stata inaugurata martedì mattina la nuova "Casa dell'acqua" del parco Alcide Cervi, il progetto promosso dal Comune di Rimini, col contributo di Hera e Romagna Acque, in partnership con Adriatica Acque, che fornirà ai cittadini acqua di rete refrigerata e gassata fresca. Presenti al "taglio del nastro" l'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Rimini Juri Magrini e i rappresentanti degli enti che hanno contribuito alla sua realizzazione.

 

Si tratta di Tonino Bernabè, vicepresidente di Romagna Acque - Società delle Fonti; Roberto Fabbri responsabile rapporti enti locali di Hera Sot Rimini; Andrea Montanari, direttore d' Adriatica acque srl. Presenti all'inaugurazione anche un'ottantina di ragazzi del Ceis (Centro educativo italo svizzero) a cui sono stati distribuiti alcuni gadget: borracce (forniti da Adriatica Acque), bicchieri a molla (Romagna Acque) e cappellini (Hera).

 

La nuova "Casa dell'acqua nasce con l'obiettivo di ridurre i rifiuti e l'impatto ambientale provocato dal consumo di acqua in bottiglia. Grazie infatti ad un erogatore, collegato alla rete idrica dell'acquedotto, che distribuisce acqua refrigerata senza l'aggiunta di alcun trattamento, i cittadini potranno avere a disposizione acqua fresca sia naturale che gassata, senza bisogno di ricorrere a stoccaggi e soprattutto evitando lo smaltimento di contenitori vuoti. La distribuzione sarà a titolo gratuito per l'acqua naturale, mentre per l'acqua frizzante fresca è richiesto un contributo di 5 cent/lt. per il costo sostenuto per l'anidride carbonica alimentare necessaria alla produzione dell'acqua gassata.

 

L'acqua gassata refrigerata sarà comunque fornita gratuitamente fino al 31 marzo 2011. L'impianto sarà in funzione dalle ore 7 alle 22 nel periodo invernale mentre in quello estivo (dal 1 maggio al 30 settembre) sarà aperta al pubblico dalle ore 6 alle 24. La nuova "Casa dell'acqua", sulle cui pareti giganteggiano le immagini delle più importanti fontane storiche riminesi, si trova all'interno del parco Alcide Cervi, in prossimità dell'ingresso di via Nigra, un'area visibile e centrale rispetto al centro abitato e accessibile agevolmente dal percorso ciclopedonale.

 

La realizzazione della nuova "Casa dell'acqua" si colloca nel più ampio progetto di collaborazione tra Comune di Rimini, Gruppo Hera e Romagna Acque Spa, per la promozione delle buone pratiche per la salvaguardia dell'ambiente e per la promozione dell'acqua del rubinetto, buona e sicura, sottoposta ad oltre 100 controlli al giorno. L'impatto ambientale è poi notevole.

 

Si prevede l'erogazione di circa 2.500 litri di acqua al giorno, mediamente 600.000 bottigliette d'acqua in plastica in meno ogni anno. Con il progetto si ridurrà annualmente l'utilizzo di circa 150 tonnellate di plastica e 100.000 litri di petrolio per la produzione di bottiglie, oltre a 27  tonnellate di emissioni di CO2 nell'ambiente per la loro produzione e circa 40 tir in meno per il relativo trasporto.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre al beneficio sociale, le famiglie che utilizzeranno la Casa dell'acqua potranno risparmiare fino a 250 euro all'anno sull'acquisto delle normali acque minerali in bottiglia. Il progetto fa parte dell'iniziativa "L'acqua dei Sindaci", che promossa da Adriatica Acque coinvolge già dieci città (tra cui Forlì-Cesena, Ravenna, Bologna e Ferrara) con l'obiettivo di creare un network per garantire la qualità dell'acqua erogata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -