Rimini: Terna dice no all'interramento dell'elettrodotto contestato

Rimini: Terna dice no all'interramento dell'elettrodotto contestato

Rimini: Terna dice no all'interramento dell'elettrodotto contestato

RIMINI - Niente interramento per il tratto riminese dell'elettrodotto Forli'-Fano. Questo l'esito del vertice, venerdì, tra i sindaci di alcuni Comuni della provincia di Rimini e i responsabili regionali per la societa' Terna, proprietario e gestore della rete da 380.000 volt. Alcuni Comuni dell'entroterra (Misano, Santarcangelo, San Giovanni in Marignano, Coriano) chiedono l'interramento dell'elettrodotto e l'abbassamento dell'elettrosmog. Simile richiesta viene spesso ribadita nel Forlivese, con l'elettrodotto che attraversa anche la città di Forlì.

 

La societa' Terna, invece, ribadisce a proposito la propria "contrarieta'" sia per ragioni "tecniche" sia per ragioni "economiche". Invece, informa un comunicato citato dall'agenzia Dire, ci sarebbe la "disponibilita' a valutare modifiche al tragitto e apportare accorgimenti adeguati al fine di abbassare

l'invasivita' dell'infrastruttura". Al momento, pero', non ci sono i fondi necessari per via dei mancati stanziamenti del Governo, e dunque le modifiche sull'attuale rete sarebbero a carico dei Comuni o dei privati interessati.

 

I sindaci si sono detti "insoddisfatti" e pronti a fare fronte comune "affinche' si possano dare fattive risposte alle richieste con fondi di Terna o dello Stato". Secondo Terna, comunque, vicino alle abitazioni attualmente non si verificano emissioni superiori alla soglia di attenzione pari a 10 micro Tesla, la misura cautelativa adeguata per la salute secondo la recente normativa emanata dal Governo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -