Rimini, tifosi del Cesena picchiati a sangue da ultrà biancorossi

Rimini, tifosi del Cesena picchiati a sangue da ultrà biancorossi

Rimini, tifosi del Cesena picchiati a sangue da ultrà biancorossi

RIMINI - Aggrediti da alcuni giovani riminesi perchè sventolavano una sciarpa del Cesena calcio per festeggiare la promozione in A. Brutta avventura domenica sera per tre tifosi bianconeri, presi a calci, pugni e a colpi di sprangate. Il fatto è avvenuto intorno alle 20 a Rimini all'esterno di un pub, dove le vittime (due giovani di 25 anni ed un 23enne, tutti residenti a San Marino) stavano cenando insieme ad alcune ragazze nei tavolini all'esterno del locale.

 

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri di Miramare si tratta di un vero e proprio agguato. I tifosi biancorossi si erano nascosti dietro le siepi, per poi colpire di sorpresa i tre sammarinesi con spranghe e bastoni. I malcapitati ne avranno per una ventina di giorni. Mentre gli ultrà riminesi sono riusciti a far perdere le proprie tracce.

 

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di giorgio f
    giorgio f

    vIGLIACCHI VIGLIACCHI e DELINQUENTI, le spranghe e le mazze non dovrebbero entrare neanche nel vocabolario del tifoso, questo non è sport e tifo, è vigliaccheria e delinquenza vera e propria, un vero tifoso dovrebbe combattere questa schifosa violenza

  • Avatar anonimo di rob
    rob

    siccome mi sono stancato di essere continuamente insultato (vedi città di rimini) sinceramente di questa romagna ne faccio volentieri a meno.

  • Avatar anonimo di Alighiero
    Alighiero

    magari sostituendo le parole riminesi con tifosi, città con sport avrebbe un significato condivisibile.

  • Avatar anonimo di extra
    extra

    I soliti riminesi....invidiosi, rancorosi e vigliacchi che sporcano il buon nome della città e pensare che la serie A è un vanto per tutta la Romagna.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -