Rimini: truffa all'Ausl, arrestato presidente di Riccione Terme Spa

Rimini: truffa all'Ausl, arrestato presidente di Riccione Terme Spa

Rimini: truffa all'Ausl, arrestato presidente di Riccione Terme Spa

RIMINI - Truffa aggravata in concorso ai danni dell'Ausl di Rimini. E' questa l'accusa per la quale gli agenti della Guardia di Finanza di Rimini hanno arrestato giovedì il presidente di "Riccione Terme Spa", il 64enne Giorgio Piccioni, e l'ex amministratore delegato Lino Gilioli, 51 anni. Entrambi si trovano agli arresti domiciliari. Per l'accusa si sarebbero fatti rimborsare tra la fine del 2004 e tutto il 2005  prestazioni sanitarie mai effettuate per almeno un milione di euro.

 

Le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dal gip Giacomo Gasparini su richiesta del pm Francesca Zavagna. Le indagini sono scattate dopo che un funzionario dell'Ausl incaricato di effettuare delle analisi ha notato l'incongruenza. Una volta accertata la truffa l'azienda sanitaria potrebbe interrompere le convenzioni. I due indagati sono difesi dall'avvocato Athos Valori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -