Rimini, turismo. L'assessore Galli: ''Rinnovare i nostri prodotti''

Rimini, turismo. L'assessore Galli: ''Rinnovare i nostri prodotti''

Rimini, turismo. L'assessore Galli: ''Rinnovare i nostri prodotti''

RIMINI - L'Assessorato al Turismo della Provincia ha avviato nei mesi scorsi il percorso per la realizzazione della nuova immagine coordinata, la cui ultima versione risale ormai ai primi anni del duemila. L'iter della nuova progettazione- a partire dalla procedura di bando di gara svoltasi a fine 2009-  è durato un anno. Le motivazioni principali dell'operazione, oltre alla necessità di un opportuno aggiornamento periodico, sono essenzialmente due.

 

La prima è quella di rappresentare il territorio provinciale arricchito dei 7 Comuni dell'Alta Valmarecchia; la seconda è definire chiaramente due immagini di destinazione, due vere e proprie "linee di prodotto", una dedicata a Riviera di Rimini (che racchiude l'offerta turistica di tutti i 27 Comuni) ed una dedicata all'entroterra, quale nuovo prodotto turistico autonomo.

 

"Il livello della competizione nel mercato turistico cresce ogni giorno - sottolinea l'Assessore al Turismo Fabio Galli - : la domanda cambia continuamente, cambiano gli stili di vita, di consumo, i modelli, e con essi devono necessariamente cambiare l'offerta, i prodotti e i servizi in grado di intercettare e soddisfare queste dinamiche. I prodotti turistici di questa provincia, una provincia che più di altre non può star ferma, vanno continuamente rinnovati, messi in gioco, nei propri elementi sia materiali che immateriali, strutturali e gestionali. La nostra Provincia ha un territorio che può proporre una varietà di opportunità, prodotti diversi, grazie ai quali poter raccontare una destinazione che, con una sempre più efficace azione di comunicazione, superi definitivamente lo stereotipo del divertimentificio e dell'accezione meno positiva del turismo di massa, racconti una terra ricca di bellezze paesaggistiche e di un patrimonio storico ancora troppo poco noto".

 

L'ideazione e la realizzazione della nuova immagine è stata curata dall'Agenzia Relé, con l'art direction di Leonardo Sonnoli, a cui è stata affidata attraverso una gara alla quale sono stati invitati a partecipare nove soggetti leader del territorio provinciale. Il bando, oltre a prevedere le immagini coordinate delle due linee di prodotto, richiedeva anche le relative applicazioni sugli strumenti di promozione ed informazione turistica sia cartacei, per un totale di 70 pubblicazioni, che per il web, dalle piantine alle travel notes, dalla guida di destinazione alle declinazioni per il sito internet riviera.rimini.it; il tutto anche con l'obiettivo di una razionalizzazione ed ottimizzazione degli strumenti sia qualitativa che quantitativa, e di un approccio sinergico in grado di generare link tra ciò che on line e ciò che è off line (per esempio tutta la produzione cartacea, i totem, i gadget, la segnaletica e così via).

 

''L'obiettivo, riteniamo, centrato, era rappresentare la narrazione di un territorio ricco di storia e cultura, attento a salvaguardare la propria memoria ed identità ma sensibile ai cambiamenti, generoso di opportunità ed offerte (dal balneare al congressuale, dalla gastronomia ai parchi tematici...), un luogo capace di stupire e riservare sorprese''. "Siamo convinti si tratti di un risultato davvero innovativo - sottolinea Galli - , una linea raffinata che garantisce l'utilizzo nel tempo, con un valore aggiunto: è strettamente legata alla nostra tradizione ed alla nostra identità, frutto di uno studio che prende le mosse dal lavoro di un Maestro come Tonino Guerra che ci rappresenta e ci racconta come pochi altri, che da sempre è "manifesto" della riminesità e delle terre malatestiane e del Montefeltro. Un valore aggiunto quindi, che tiene insieme originalità e radici, e fonde rappresentazione e racconto".

 

Elemento non secondario, i "segni" scelti si prestano moltissimo ad applicazioni quali t-shirt , shopper, gadget, e la loro traduzione su questi materiali si presenta nuova, fresca, giovane, richiama manifestazioni che ci caratterizzano e in generale positività e dinamicità. "Il passo successivo - conclude Galli - è far sì che i soggetti privati, pubblici, i Comuni, utilizzino quanto prima e il più possibile le nuove linee grafiche: ci impegneremo già nelle prossime settimane in un'azione di informazione e sensibilizzazione così da garantire un effetto moltiplicatore a tutta l'attività di comunicazione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -