Rimini, tutela e assistenza anziani. Siglato l�accordo tra Comune e sindacati

Rimini, tutela e assistenza anziani. Siglato l’accordo tra Comune e sindacati

Rimini, tutela e assistenza anziani. Siglato l�accordo tra Comune e sindacati

RIMINI - Un accordo sulle Politiche sociali a favore della popolazione anziana è stato sottoscritto dall'Assessorato alla Protezione Sociale del Comune di Rimini e le segreterie provinciali dei sindacati pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL. Con la sigla di questo accordo, l'Assessorato alla Protezione sociale del Comune di Rimini si fa promotore dello sviluppo dell'integrazione sociosanitaria a livello Distrettuale per un governo complessivo delle politiche del territorio sui temi della casa, trasporti, mobilità, qualità e sicurezza urbana, prevenzione.

 

In particolare, l'accordo prevede il corretto e pieno utilizzo del Fondo per la Non Autosufficienza, incentivando i posti di sollievo in Casa Protetta, la progressiva integrazione delle assistenti familiari nella rete dei servizi; le pari opportunità nell'accesso alle prestazioni socio-assistenziali; il potenziamento e qualificazione degli Sportelli Sociali con la realizzazione ed estensione dei nuclei di Cure Primarie a livello del territorio; la verifica a livello distrettuale della funzionalità dell'Ufficio di Piano; la verifica ed eventuale rimodulazione del Piano degli Investimenti Sociali; l'incremento di posti letto nelle strutture protette, per fare fronte alle liste d'attesa, con la copertura minima del 3% e il blocco dell'aumento rette come indicato dalla Regione.

 

L'Amministrazione comunale si impegna al mantenimento del fondo per la non autosufficienza locale (bando assistenti familiari) con l'estensione del beneficio a tutti gli utenti con handicap riconosciuto pari o superiore al (74%), che abbiano un'età uguale o superiore ai 55 anni, e al mantenimento fondo aiuto anziani vittime di scippi e raggiri per il rimborso alle persone anziane (da 65 anni) vittime di scippi e raggiri fino al limite di 500 euro, verificando la possibilità di aumentare il massimale.

 

L'Amministrazione comunale, inoltre, si impegna a mantenere le iniziative di sostegno al reddito con l'esenzione per pensionati e anziani con indicatore ISEE inferiore alla soglia di 13.000 euro annuali; le agevolazioni trasporto pubblico locale per i disabili e i loro accompagnatori e gli anziani con basso reddito, l'introduzione di una tariffa sociale per acqua, luce e gas, nonché a mantenere e potenziare le iniziative già in atto per il sostengo e la tutela sociale dell'anziano (incremento dei lavori di pubblica utilità degli anziani; la prevenzione dall'isolamento con l'incremento di apparecchiature di telesoccorso e teleassistenza; il potenziamento e consolidamento dei Centri Sociali e Orti, quali punti di aggregazione e riferimento per le attività e iniziative sociali). Lo stato d'attuazione dei punti dell'accordo siglato saranno sottoposti a una verifica periodica da parte dei contraenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -