Rimini: uccise la moglie in viale Regina Elena, confermata la condanna

Rimini: uccise la moglie in viale Regina Elena, confermata la condanna

Rimini: uccise la moglie in viale Regina Elena, confermata la condanna

RIMINI - Anche i giudici della Corte d'Appello di Bologna hanno confermato la condanna di 30 anni inflitti in primo grado dal giudice di Rimini Luciò Ardigò a Shpetim Kopliku, il 41enne di nazionalità albanese che il 12 luglio dello scorso anno uccise a coltellate l'ex moglie Shepresa Luku con la quale si era da poco separata. L'uomo, che non aveva mai accettato la fine della relazione, colpì ripetutamente con un coltello da cucina la 39enne in viale Regina Elena.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, che si era rivolta ad una avvocato per iniziare le pratiche della separazione, si sentiva perseguitata dal marito. Quest'ultimo era persino arrivato a bucarle le ruote dell'automobile. Alcuni giorni prima del delitto, il 41enne l'aveva minacciata di morte davanti all'albergo dove lavorava. La Luku aveva denunciato l'episodio ai Carabinieri, innescando ulteriormente la rabbia dell'ormai ex compagno. Il 12 luglio il delitto. La sorella della vittima, Harzije Luku, alla quale il giudice le ha affidato i due figli di 7 e 17 anni, difesi dall'avvocato Daniela Edra, si sono costituiti parte civile.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -