Rimini: ucciso dalle pale dell'elicottero, pilota a processo

Rimini: ucciso dalle pale dell'elicottero, pilota a processo

Rimini: ucciso dalle pale dell'elicottero, pilota a processo

RIMINI - E' iniziato giovedì davanti al giudice il procedimento a carico del pilota dell'elicottero che causò la morte del caporal maggiore Fabio Di Giovanni, 22 anni di Montegualtieri, frazione di Cermignano (Teramo). L'incidente si verificò all'aeroporto militare "Giannetto Vassura" di Miramare durante un'azione di addestramento. Le pale urtarono durante l'atterraggio un mezzo di ricognizione. L'imputato dovrà rispondere dell'accusa di omicidio colposo.

 

Secondo quanto si era all'epoca dei fatti appreso, l'elicottero stava eseguendo un'esercitazione a bassa quota, quando si sarebbe trovato costretto a compiere un atterraggio di emergenza. Un mezzo di ricognizione si sarebbe avvicinato ed è stato in quel momento che le pale dell'elicottero avrebbero colpito il mezzo provocandone la morte del conducente. L'imputato è già stato giudicato dalla Procura militare di Verona.

 

La madre del caporale maggiore, assistita dall'avvocato Antonio Lessiani del foro di Teramo, si è costituita parte civile. Alla richiesta non si è opposta la difesa del pilota, assistita dagli avvocati Moreno Maresi e Filippo Cocco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -