Rimini, ultimo appuntamento del ciclo "Da passatempo a dipendenza"

Rimini, ultimo appuntamento del ciclo "Da passatempo a dipendenza"

RIMINI - Ultimo appuntamento domani, martedì 30 novembre, per il ciclo "Da passatempo a dipendenza" - promosso dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Rimini in collaborazione con il Ser.T dell'azienda Usl di Rimini - dedicato alle nuove forme di dipendenze patologiche senza sostanze, quali gioco d'azzardo, internet, tecnologie, shopping compulsivo.

 

L'incontro, intitolato "Eccessi ordinari. Oltre le sostanze, l'addiction come stile di vita", sarà tenuto da Michele Marangi, consulente e formatore in media education, e ha la finalità di illustrare attraverso una proiezione selezionata di ciò che passa dai media (dal cinema alla tv, dagli spot al web) come le "nuove" dipendenze, a differenze delle "vecchie", siano socialmente incentivate. Verranno forniti strumenti chiave per comprendere i cambiamenti del concetto di dipendenza e le nuove connotazioni del rischio e della trasgressione, in una prospettiva non solo estetica, ma anche sociale e culturale.

 

L'incontro si terrà dalle 18 alle 19.30, nella sala del Buonarrivo in corso d'Augusto 231 a Rimini. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti a tutti gli interessati.

 

Le nuove forme di dipendenza partono da comportamenti comuni e quotidiani che possono diventare "patologie compulsive" nel momento in cui escono da un controllo razionale e tolgono alla persona che ne è vittima la capacità e la libertà di scegliere se compierli o meno. Il piacere di fare queste azioni si trasforma allora in un impulso incontrollabile a ripeterle, in un bisogno di aumentare l'intensità o la frequenza dell'atto anche se diventa dannoso e autodistruttivo. Non ci sono classi sociali o categorie più colpite o predisposte a queste patologie. Il fenomeno è trasversale e può coinvolgere i giovani come gli adulti, le donne come gli uomini, con alcune differenze tra una dipendenza patologica e l'altra.

 

Per informazioni: tel. 0541 716252 (Provincia di Rimini_Servizi Sociali)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -