Rimini: "Un alloggio accessibile per un�inclusione possibile�, i risultati del progetto

Rimini: "Un alloggio accessibile per un’inclusione possibile”, i risultati del progetto

RIMINI - Questa mattina nella II Commissione consiliare permanente "Pianificazione e controllo"sono stati presentati i risultati del progetto - "Un alloggio accessibile per un'inclusione possibile, giunto alla conclusione della sua prima annualità di realizzazione.

 

"Un alloggio accessibile per un'inclusione possibile" è il  titolo del progetto con cui il  Comune di Rimini, in collaborazione con ACER di Rimini, ha partecipato al Bando Ministeriale n. 1/2007 per il finanziamento di progetti finalizzati a favorire l'inclusione sociale dei migranti e delle loro famiglie  classificandosi  nella graduatoria finale al secondo posto, ottenendo il finanziamento  di 224.643 euro su un totale di spesa preventivata di 280.804. Le aree di intervento destinate agli Enti Locali come soggetti promotori erano due: il Comune di Rimini ha partecipato per l'area di intervento "sostegno all'alloggio" per ampliare la serie di servizi offerti dalla nostra AC in questi anni. Il progetto è infatti di carattere innovativo rispetto agli interventi già in essere nel nostro territorio e trova le proprie motivazioni nella peculiarità del tessuto economico e  nelle specifiche  caratteristiche di insediamento della popolazione migrante.  

 

Obiettivo del progetto era il raggiungimento dell'autonomia e della fuoriuscita dal sostegno sociale dei cittadini extracomunitari da perseguire mediante l'assegnazione temporanea di alloggi in coabitazione, favorendo, alla fine del percorso, il successivo accesso diretto al mercato privato dell'alloggio. Una soluzione, quella dell'alloggio in coabitazione che ha permesso di facilitare l'inclusione e l'integrazione.

 

Su 151 richiedenti, 123 sono stati i cittadini extracomunitari single, regolarmente soggiornanti sul territori e in possesso di un reddito regolare con necessità impellente di alloggio, che hanno presentato domanda. Tra questi, 51, tra cui 34 donne, sono state le persone inserite nei 20 appartamenti reperiti da ACER sul mercato immobiliare privato.

 

Il progetto si è avvalso anche di figure di tutoraggio, col compito di favorire l'interazione dei diversi attori del progetto, che, oltre alla risoluzione degli aspetti tecnici ed operativi connessi all'alloggio e alla coabitazione, ha favorito l'instaurarsi di relazioni interpersonali positive, portando i beneficiari ad assumere un atteggiamento di "fiducia" verso gli operatori e verso il progetto con una progressiva assunzione di responsabilità diretta.

 

Altro elemento positivo  è stata l'interazione con altri progetti nei confronti di soggetti deboli: la collaborazione con  l'Azienda USL  per l'inserimento in appartamento di due donne  in uscita dal progetto regionale di Lotta alla Tratta  "Help" e la collaborazione con la Provincia di Rimini nell'ambito del progetto "SPRAR - Provincia di Rimini Terra d'asilo", di cui il Comune di Rimini è partner, nel percorso di sostegno ai rifugiati e richiedenti asilo. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -