Rimini: un convegno sull'innovazione nell'abitare pubblico

Rimini: un convegno sull'innovazione nell'abitare pubblico

RIMINI - Si terrà venerdì 13 novembre, con inizio alle ore 14,30 nella Sala del Giudizio del Museo della Città, si svolgerà il convegno "Politiche per la qualità e l'innovazione nell'abitare pubblico", promosso dall'Assessorato alle Politiche Abitative e del Lavoro del Comune di Rimini.

 

Le politiche abitative si trovano di fronte, oggi, a una pluralità di sfide suscitate dalla crescente eterogeneità della domanda: l'appuntamento sarà un momento per entrare nel merito delle diverse tematiche legate allo sviluppo dell' Edilizia Residenziale Pubblica intesa quale risorsa per rilanciare un nuovo progetto dell' abitare come ambito di sperimentazione, di innovazione, di prodotto per un abitare sostenibile.

 

Le tematiche trattate dal convegno inducono a pensare in maniera nuova i temi dell' ERP: la sostenibilità ambientale ed economica degli interventi vuole essere l'occasione per il ripensamento complessivo dei processi e dei sistemi costruttivi e dei modi d'uso. Pensare alla qualità del costruito, significa porsi domande sulla forma del tessuto urbano, sulla tipologia edilizia, sui modelli costruttivi, sulla sostenibilità e sulla gestione dell'intervento per un risparmio di risorse nel tempo.

 

Contestualmente, le mutazioni dei modi di vivere e dell'accesso al lavoro richiedono trasformazioni degli spazi per abitare, promuovendo l'istanza di riconoscibilità e del senso di appartenenza dei cittadini verso schemi urbani che integrino spazi pubblici e spazi privati.

 

In un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, diviene necessario un approccio etico e responsabile alla produzione di tutti gli elementi che compongono il nostro habitat.

 

L'appuntamento sarà quindi un momento per discutere di sperimentazione concreta e di diffusione di una nuova cultura dell'abitare: progettare uno spazio sostenibile oggi, significa sì preoccuparsi della sua efficienza energetica, dell'ecologicità dei suoi materiali, ma significa anche porre l'attenzione sulla " dimensione sociale" dell'abitare, che richiede un diverso trattamento della domanda, una flessibilità di modelli di intervento e un'integrazione delle politiche dell'abitare come momento di transizione verso una società più umana.

 

La partecipazione al convegno è aperta al pubblico

 

Il programma prevede:

Saluto: Anna Maria Fiori - Assessore Politiche Abitative e Politiche del Lavoro - Comune di Rimini

G. Galanti, Università degli Studi di Firenze, Progettare l'urbanistica per una nuova qualità sociale ed abitativa

Lucien Steil, University of Notre Dame di Roma, New Urbanism: soluzioni per una nuova architettura della tradizione

Fabrizio Tucci, Università La Sapienza di Roma 1, Tecnologie sostenibili per l'edilizia pubblica

Paolo Lavisci, Legnodoc srl, Nuove soluzioni strutturali e materiali per l'edilizia abitativa a basso consumo energetico

Conclude Gian Carlo Muzzarelli, Assessore Programmazione e Sviluppo Territoriale, Cooperazione col sistema delle autonomie, Organizzazione della Regione Emilia Romagna

Coordina i lavori: Giovanni Sasso, esperto Istituto Nazionale BioArchitettura

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -