Rimini, un progetto per valorizzare il turismo nella ValConca

Rimini, un progetto per valorizzare il turismo nella ValConca

Montefiore Conca

RIMINI - E' stato presentato questa mattina, nella sede della Provincia di Rimini, un progetto di promozione dell'offerta turistica della Valconca. I sindaci degli 11 Comuni interessati hanno deciso di unire risorse, professionalità e peculiarità a questa iniziativa che punta a valorizzare l'identità storica e culturale, le tipicità e le tradizioni, l'enogastronomia e l'artigianato di quest'area, con il grande obiettivo di generare nuovi flussi turistici e nuovi interessi.

 

Il progetto vede l'Amministrazione Provinciale quale soggetto partner e come capofila l'Unione Valconca in collaborazione con i Comuni di Riccione e San Giovanni in Marignano.

 

I Comuni interessati sono quelli di Montefiore Conca, Gemmano, Mondaino, Montegridolfo, Montecolombo, Saludecio, Montescudo, Morciano di Romagna, San Clemente, in collaborazione con il Comune di San Giovanni in Marignano e di Riccione.

 

L'obiettivo primario è quello di generare nuovi flussi turistici e nuovi interessi verso questo territorio, mettendo a sistema sinergicamente le proprie eccellenze, promuovendole in maniera congiunta sia in Italia che all'estero, con un legame stretto ed imprescindibile con la programmazione dei voli e delle destinazioni dell'Aeroporto Fellini (a tale proposito è stato stipulato un accordo con l'aeroporto per l'acquisto ad un prezzo fisso convenzionato durante tutto l'anno del biglietto aereo per individuali, con la possibilità di avere maggiori agevolazioni per il trasporto di un gruppo minimo di 15 persone).

 

Tra le azioni messe in campo:

-          educational tour per operatori mirato a far conoscere il patrimonio paesaggistico e culturale della valle, oltre alle sue specialità gastronomiche

-          partecipazione ad eventi fieristici in Italia e all'estero

-          iniziative di presentazione dei Comuni dell'entroterra e di tutto ciò che offrono, dagli aspetti sopra ricordati agli eventi che caratterizzano la stagione estiva da tenersi a Riccione nel mese di giugno, con lo scopo di far avvicinare gli ospiti della costa all'entroterra

 

La formula vincente messa in campo, come per le edizioni precedenti, è quella della collaborazione con gli operatori privati, per presentarsi al mercato nazionale ed internazionale in un'ottica di sistema, con il supporto di un'offerta commerciale in grado di soddisfare diversi tipi di domanda. Ed è proprio per questo motivo che i Comuni che partecipano alla realizzazione e all'implementazione di questo progetto promozionale hanno deciso di attivare formule di co-marketing con operatori dell'ospitalità presenti sull'area costiera, che già hanno dimostrato una capacità di azione ed una dinamicità propositiva sui temi dello sviluppo turistico dell'entroterra, come ad esempio il Consorzio Costa Hotels.

"Questa azione promozionale- dichiara l'Assessore al Turismo della Provincia di Rimini, Fabio Galli- sta nell'ambito di una pianificazione più vasta e articolata, che comprende programmi e iniziative di riqualificazione e strutturali".

In rapida sintesi troviamo infatti:

 

UFFICI DI INFORMAZIONE TURISTICA

L'Unione dei Comuni della Valconca in collaborazione con il Comune di San Giovanni in Marignano, sta valutando in questi giorni la fattibilità della creazione di un ufficio unico di informazione turistica che si occupi non solo degli aspetti promo-informativi ma anche di tutte quelle funzioni innovative legate alla promo-commercializzazione, nell'ottica sopra ricordata e già sperimentata con successo della collaborazione pubblico/privato.

 

I FONDI DEL POR-FESR 2007-2013 PER L'ENTROTERRA DELLA PROVINCIA DI RIMINI

Nell'ambito dell'intesa per l'integrazione delle politiche territoriali che sarà sottoscritta nei prossimi giorni tra la Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini e i Comuni della Provincia, e che ha tra le sue priorità l'innovazione, diversificazione e riqualificazione del sistema dell'offerta turistica, l'Obiettivo 8 (Valorizzare e promuovere il patrimonio ambientale e culturale ) l'Obiettivo 9 (Valorizzare i potenziali locali, consolidare le aree ex obiettivo) e l'Obiettivo 10 (Promuovere la competitività, la qualità e l'attrattività della rete delle città) prevedono per i territori dell'entroterra la possibilità di intervenire anche dal punto di vista strutturale sul patrimonio storico, architettonico e naturalistico. Gli interventi previsti vanno dalla creazione di percorsi ciclo fluviali - le cosiddette infrastrutture verdi - alla valorizzazione dei centri storici, dal recupero e restauro del patrimonio storico-culturale alla valorizzazione del sistema museale, così da attuare un progetto per tutto l'entroterra con cui finanziare delle opere strutturali e di esaltazione dei beni paesaggistici ed un'azione coordinata di promozione del territorio.

In particolare, per la Valle del Conca, gli interventi previsti sono undici, per un totale di oltre 20 milioni di euro.

 

NUOVO PATTO PER L'ENTROTERRA RIMINESE

Entro il mese di aprile 2010 sarà definito e sottoscritto un protocollo d'intesa tra Istituzioni, associazioni di categoria, pro loco, e tutti i soggetti portatori di interesse, pubblici e privati, costa ed entroterra, capace di omogeneizzare le diverse azioni di valorizzazione della collina riminese (Valconca e Valmarecchia) con l'obiettivo di aumentare i flussi turistici nell'arco dei prossimi anni.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -