Rimini, una rete di occhi elettronici per una città più sicura

Rimini, una rete di occhi elettronici per una città più sicura

Rimini, una rete di occhi elettronici per una città più sicura

RIMINI - Una rete di occhi elettronici per una Rimini più sicura, nel pieno rispetto dell'evoluzione della normativa sulla privacy. E' entrato in funzione all'interno della sala radio operativa della Polizia municipale il sistema di gestione del network di telecamere per la sorveglianza cittadina realizzato dall'Amministrazione comunale.

Gli "occhi elettronici", dispositivi digitali di ultima generazione, controllano i punti nevralgici del territorio riminese per garantire maggiore sicurezza ed offrire un importante effetto deterrente contro criminalità e vandalismi.

 

Da Viserba a Miramare, passando per il centro storico, la marina e la stazione ferroviaria, sono 31 i punti di installazione, individuati svolgendo un'attenta analisi dei luoghi, delle loro caratteristiche e delle criticità.

La sala radio operativa della Polizia municipale è il cuore del network. Al suo interno, operatori appositamente formati sono addetti alla gestione della videosorveglianza attraverso una serie di monitor, maxischermi e computer.

 

Le telecamere digitali sono in funzione 24 ore su 24 grazie agli infrarossi che consentono la visione notturna. I dispositivi sono caratterizzati da un'alta risoluzione, da un'elevata sensibilità e sono completamente brandeggiabili e configurabili: gli addetti possono comandare e ruotare le telecamere a distanza con un mouse o un joystick. Il software di gestione scelto per la videosorveglianza è tra i più performanti fra quelli in distribuzione, è scalabile (in futuro potranno agevolmente essere aggiunti nuovi punti di sorveglianza dove necessario) e puntualmente configurabile.

 

Apposite unità di elaborazione e di memorizzazione consentono la gestione dei dati. Il network di videosorveglianza si basa sulla rete di trasmissione dati del Comune di Rimini, integrata con interconnessioni in fibra ottica e ponti radio. Le componenti tecnologiche estremamente avanzate pongono il sistema di videosorveglianza cittadina tra i più innovativi nel settore. La rete e la gestione dei dati sono naturalmente conformi al Codice in materia di protezione dei dati personali e al Provvedimento in materia di videosorveglianza emanati dal Garante della privacy.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -