RIMINI - Valmarecchia, Provincia incontra Luciano Violante

RIMINI - Valmarecchia, Provincia incontra Luciano Violante

RIMINI - “Si è trattato di un incontro utile; un altro passo in avanti per sviluppare quelle sensibilità e quelle alleanze necessarie per far comprendere come il voto dello scorso dicembre abbia radici profonde e robuste e non sia il frutto di valutazioni estemporanee o dell’ultimo minuto”. Così il presidente Ferdinando Fabbri al termine dell’incontro con l’on. Luciano Violante, presidente della commissione Affari costituzionali della Camera dei Deputati, che è servito a fare il punto della situazione circa il passaggio di sette comuni dell’alta Valmarecchia dalle Marche all’Emilia Romagna.


L’incontro, cui hanno partecipato, oltre a Fabbri, l’on. Sandro Gozi, i consiglieri provinciali Luigino Garattoni e Claudio Di Lorenzo, i sindaci dei comuni interessati ed il presidente della Comunità montana Altavalmarecchia, ha offerto alla delegazione locale l’opportunità di illustrare compiutamente le ragioni, anche di carattere storico e culturale, che sono alla base della richiesta di modifica dei confini amministrativi.


Nel prenderne atto e dopo aver chiesto ulteriori delucidazioni circa i precedenti storici dei legami fra l’Alta Valmarecchia e la Romagna, l’on.Violante ha reso noto che la Commissione parlamentare da lui presieduta non si è ancora vista assegnare il progetto di legge che aprirebbe la strada all’ingresso nella provincia di Rimini dei sette comuni ora marchigiani ed ha annunciato che la questione dovrà comunque essere affrontata, in un contesto più generale, insieme all’iniziativa governativa di modifica costituzionale dell’art. 132.


Un orientamento della Commissione Affari costituzionali di Montecitorio sarebbe atteso, in ogni caso, per luglio; nel frattempo l’on.Violante dovrebbe predisporre uno specifico “dossier” sul tema Alta Valmarecchia da consegnare ai componenti la Commissione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’on.Violante ha infine accennato alla necessità di prestare ascolto anche alle motivazioni del fronte del “no”, soprattutto quelle avanzate dalla Regione Marche. In proposito il presidente Fabbri, dichiarandosi disponibile e pronto a coinvolgere anche le autorità marchigiane, ha auspicato di poter ottenere da parte loro “un atteggiamento equilibrato”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -