Rimini, vent'anni di Paganello con l'energia pulita

Rimini, vent'anni di Paganello con l'energia pulita

RIMINI - Il Paganello è la manifestazione frisbistica più conosciuta e attesa nel mondo,e torna come da tradizione nella settimana di Pasqua, sulla spiaggia di Rimini, che fino al 5 aprile si trasformerà nel grande villaggio che vive incessantemente da mattino fino a sera offrendo a tutti la sua ricetta inimitabile: sport, agonismo, divertimento, spettacolo e il grande crogiuolo di lingue, visi e colori dei 1500 atleti provenienti da tutto il mondo.

 

Il Paganello  racchiude in se due grandi appuntamenti come la World Beach Ultimate Cup e il World Freestyle Challenge, ma è anche un evento che ha sfondato il muro delle 70.000 presenze, e che si sviluppa su oltre un chilometro di spiaggia. Spiaggia su cui vengono allestiti: un tendone da circo, che ospita ogni giorno spettacoli oltre  ai punti ristoro per gli atleti, 15 campi da gioco, su cui si disputano centinaia di match senza soluzione di continuità dalle 9 del mattino alle 6 di sera per 4 giorni consecutivi.

 

Nel 2008 il Paganello ha fatto una grande scommessa con se stesso, quella di diventare una grande evento di sport e di spettacolo eco-compatibile ed eco-sostenibile, cercando di individuare una serie di buone pratiche e di accorgimenti volti all'abbattimento dell'impatto sull'ambiente, che sarebbero poi stati raccolti in un protocollo per eventi Green, applicabile in maniera più generale a ogni manifestazione.

 

In particolare le aree di intervento sono state: la gestione e l'utilizzo consapevole dell'acqua, la produzione e lo smaltimento dei rifiuti e da ultimo l'energia elettrica.

 

Dal 2008 infatti agli atleti non viene più fornita la razione giornaliera di acqua in bottiglia, ma a inizio del torneo viene consegnata loro una borraccia con la quale potranno approvvigionarsi presso le fontane degli stabilimenti balneari e le cisterne allestite da Romagna Acque, questo accorgimento ha avuto come risultato un abbattimento sensibile dei rifiuti plastici.

 

Successivamente è stata organizzata in maniera capillare e puntuale la raccolta differenziata dei rifiuti, sostituendo i materiali non riciclabili, in particolare per il food & beverage degli atleti, con confezioni, posate e bicchieri in Mater Bi, una bioplastica, 100 % organica e biodegradabile, di concerto a tutti gli operatori della ristorazione operanti nell'area della manifestazione è stato chiesto di fornire ai propri clienti bibite solo in contenitori di vetro e alluminio.  

 

Protagonisti del Paganello infatti non sono solo gli atleti , ma anche le migliaia di visitatori che affollano la spiaggia, così anche a loro è rivolto l'invito, non solo a fare attenzione alle modalità di consumo dell'acqua, ma anche a contribuire in maniera fattiva alla raccolta differenziata dei rifiuti utilizzando in maniera corretta i contenitori: Giallo per plastica e alluminio, Verde per il vetro, Marrone per i rifiuti organici e quindi anche i contenitori in Mater Bi. 

 

Ultimo step del progetto, realizzato in occasione di questa XX edizione, è quello di utilizzare per la manifestazione solo energia prodotta da fonti rinnovabili.

 

La grande novità del 2010 infatti è rappresentata dalla certificazione dell'evento con "100% energia pulita Multiutility", l'energia proveniente esclusivamente da fonte rinnovabile garantita e tracciata dall'origine.

 

Certificare l'evento con "100% energia pulita Multiutility" significa immettere nella rete elettrica (tramite l'annullamento di certificati RECS, di provenienza italiana e prodotti nell'arco dell'anno in cui vengono immessi in rete), un quantitativo di energia rinnovabile pari al consumo di energia previsto per tutta la durata della manifestazione.

 

La certificazione del Paganello 2010, con un consumo di energia di 3.250 kWh, ha permesso di evitare l'emissione di 2,27 tonnellate di CO2 e di risparmiare 813 Kg di petrolio.

L'accordo di certificazione sottoscritto dall'organizzazione del Paganello prevede l'utilizzo del marchio "100% energia pulita Multiutility" marchio registrato a livello europeo e normato da rigido disciplinare d'uso che viene concesso solamente a chi condivide una scelta di rispetto per l'ambiente e attraverso il quale potrà essere veicolata la scelta di rispetto per l'ambiente.

 

A testimonianza di quanto l'impegno verso l'ambiente sia entrato a far parte dello spirito del Paganello, un gruppo di atleti Inglesi annuncia che contribuire ulteriormente al Green Paganello, arriverà a Rimini da Londra in treno, affrontando 21 ore di viaggio con tappe a Parigi e Bologna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -