Rimini, Vitali: "A Pini sta sullo stomaco il territorio riminese"

Rimini, Vitali: "A Pini sta sullo stomaco il territorio riminese"

RIMINI - "Le sortite di Gianluca Pini non sono più una sorpresa, sia nella frequenza che nelle parole d'ordine. Si  è ampiamente intuito che il deputato della Lega ha messo in cima alla personale black list il nuovo Palacongressi. Per motivi diversi: gli stanno sullo stomaco il centrosinistra, il PDL e, molto probabilmente, l'intero territorio riminese. Del resto sono o non sono sua specialità gli attacchi agli interessi di Rimini, come aeroporto o Valmarecchia?". Lo ha detto Stefano Vitali, presidente della Provincia di Rimini.

 

"Non per questo l'Onorevole forlivese Pini va colpevolizzato più di tanto: chiama ispezioni ministeriali, invia esposti agli organismi giudiziari, accusa l'uno e l'altro nemico interno alla propria coalizione, nel più puro stile del leghismo d'assalto. Nulla di nuovo, se non la protervia nel condurre una guerra contro Rimini e il suo tessuto economico e sociale che se impiegata altrove- vedi ad esempio le promesse a vanvera fatte sul passaggio dei sette comuni dell'alta Valmarecchia nella provincia di Rimini- probabilmente avrebbe evitato di lasciare intere popolazioni e istituzioni esposte ai quattro venti".

 

"Detto che la Provincia di Rimini - conclude Vitali - è serena e disposta a sottoporsi a qualunque chiarimento tecnico e meno da parte di qualsiasi organismo previsto dall'ordinamento costituzionale (dunque, non sono contemplate ‘spedizioni punitive' da Roma), credo che vada rinnovato cordialmente l'invito all'Onorevole forlivese Pini ad essere presente all'inaugurazione del nuovo Palacongressi di Rimini. Del resto, la stessa tradizione popolare considera il gufo un buon portafortuna per qualsiasi impresa."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -