Rimini Yacht, c'è un nuovo sequestro. Attesa per il ritorno di Lolli in Italia

Rimini Yacht, c'è un nuovo sequestro. Attesa per il ritorno di Lolli in Italia

Rimini Yacht, c'è un nuovo sequestro. Attesa per il ritorno di Lolli in Italia

RIMINI - C'è un nuovo sequestro nell'ambito dell'inchiesta sulla Rimini Yacht. Carabinieri e Capitaneria di Porto hanno messo i sigilli ad un'imbarcazione di lusso, l'Atlantis 53, dal valore di oltre un milione di euro. Anche in questa circostanza gli inquirenti hanno appurato la doppia intestazione del natante (risultata registrata contemporaneamente a Grado, in provincia di Gorizia, e a Cesenatico) e la falsificazione dei documenti. La barca aveva due proprietari.

 

Si tratta di due società di leasing con se a Napoli ed in provincia di Treviso. E' intanto atteso per le prossime ore il via libera per il ritorno in Italia di Giulio Lolli, l'artefice secondo gli inquirenti del colossale giro di riciclaggio. L'ex patron della 'Rimini Yacht', attualmente in carcere a Tripoli, deve rispondere delle accuse di associazione per delinquere, truffa, appropriazione indebita, falso e riciclaggio. L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore di Rimini, Davide Ercolani.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -