Rimini Yacht, interrogato Flavio Carboni: ''Vittima di Lolli''

Rimini Yacht, interrogato Flavio Carboni: ''Vittima di Lolli''

Rimini Yacht, interrogato Flavio Carboni: ''Vittima di Lolli''

RIMINI - Faccia a faccia per oltre sei ore tra il sostituto procuratore Davide Ercolani, che indaga sul crack della 'Rimini Yacht', e il faccendiere Flavio Carboni. Gli atti sono stati secretati. Poche le indiscrezioni trapelate sull'interrogatorio avvenuto martedì a Roma. Carboni, accusato di associazione a delinquere e violazione della legge Anselmi sulle società segrete poiché ritenuto una delle menti della 'P3', avrebbe riferito di esser una vittima di Giulio Lolli

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto riportato dal 'Corriere Romagna', Carboni avrebbe consegnato al pm Ercolani i documenti che attestano che gli assegni versati per l'acquisto di uno yacht 'Beltram' e dell'Aston Martin di Lolli non fossero scoperti. Il faccendiere non avrebbe escluso la possibilità che l'imbarcazione di lusso sulla quale si trovava l'ex patron della 'Rimini yacht' quando è stato arrestato fosse quello da lui acquistato e poi tornato nella disponibilità di Lolli in quanto "non pagato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -