Rimini Yacht, Lolli aveva rapporti con Flavio Carboni

Rimini Yacht, Lolli aveva rapporti con Flavio Carboni

Rimini Yacht, Lolli aveva rapporti con Flavio Carboni

RIMINI - Si allarga l'inchiesta sulle truffe degli yacht ad opera di Giulio Lolli, scomparso nel nulla dal 17 maggio scorso. Martedì la Procura di Rimini ha ascoltato un indagato. Il sostituto procuratore Davide Ercolani, che coordina l'indagine, si è trincerato nel massimo riserbo. Durante l'interrogatorio fiume durato circa 6 ore l'indagato avrebbe spiegato come le milionarie imbarcazioni venissero immatricolate nelle capitanerie di porto e venduti a più clienti.

 

Nel corso dell'indagine è spuntato anche il nome di Flavio Carboni, il faccendiere indagato dalla Procura di Roma nell'ambito dell'inchiesta P3. Negli ultimi interrogatori sarebbero emersi rapporti di cortesia tra Carboni e Lolli. Il faccendiere aveva nelle sue disponibilità due panfili.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -