Rimini Yacht, Lolli resta in Libia

Rimini Yacht, Lolli resta in Libia

Rimini Yacht, Lolli resta in Libia

RIMINI - Giulio Lolli, l'ex patron della Rimini Yacht arrestato a Tripoli dal 17 gennaio scorso con l'accusa di associazione per delinquere, truffa, appropriazione indebita, falso e riciclaggio nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore di Rimini, Davide Ercolani, si trova nel carcere di Al Jadida. La conferma arriva dal ministro degli Interni libico. Di Lolli non si avevano più notizie dagli scoppi dei tumulti contro il regime di Muammar Gheddafi.

 

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, il ministro ha spiegato che erano già state avviate le procedure di estradizione dell'ex patron della Rimini Yacht, ma sembrerebbe che Lolli si sia opposto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -