Rimini Yacht, Lolli trasferito in un altro carcere a Tripoli

Rimini Yacht, Lolli trasferito in un altro carcere a Tripoli

Rimini Yacht, Lolli trasferito in un altro carcere a Tripoli

RIMINI - Giulio Lolli, l'ex patron della Rimini Yacht in carcere a Tripoli dal 17 gennaio scorso con l'accusa di associazione per delinquere, truffa, appropriazione indebita, falso e riciclaggio nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore di Rimini, Davide Ercolani, è stato trasferito dal carcere di El-Jadida dove si trovava a sette chilometri dalla capitale, in un altro penitenziario nel centro di Tripoli, per questioni di sicurezza legati ai raid aerei.

 

Con Lolli sono stati spostati anche altri prigionieri, in attesa di estradizione. La guerra in Libia sta allungando i tempi per un eventuale rimpatrio dell'imprenditore; un'estradizione alla quale Lolli, attraverso il suo legale, continua ad opporsi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -