Rimini Yacht, muoveva i capitali di Lolli. Arrestato imprenditore siciliano

Rimini Yacht, muoveva i capitali di Lolli. Arrestato imprenditore siciliano

Il palazzo di giustizia di Rimini

RIMINI - E' accusato dalla Procura di Rimini di aver riciclato i capitali illeciti di Giulio Lolli - il titolare della società Rimini Yacht catturato a Tripoli con le accuse di furto, truffa, sottrazione di bene, estorsione pluriaggravata e falso in atto pubblico - e di aver finanziato la latitanza dell'imprenditore bolognese negli ultimi otto mesi nel nord Africa. Gli inquirenti hanno arrestato a Roma-Fiumicino Elenio Arcifa, imprenditore siculo di 35 anni.

 

In questi mesi Lolli ha gestito la latitanza con il denaro che aveva truffato, depositato in una banca svizzera su un conto denominato "Papero". Gli investigatori sono risaliti ad una somma di due milioni di euro che erano da un conto riconducibile al proprietario della Rimini Yacht in un istituto di credito sammarinese. Il denaro è stato poi girato in una banca svizzera, dove era stato aperto il conto corrente chiamato "Papero".

 

Da qui i soldi sono stati movimentati ad una banca tunisina, dove, su un conto sempre nelle disponibilità di Lolli, sono arrivati due bonifici, per un totale di 500mila euro. Dietro i movimenti, secondo gli investigatori, c'era Arcifa, titolare di una ditta di elitrasporti con sede a Cagliari, e allo stesso tempo broker per una società di intermediazione tunisina. Giovedì il sostituto procuratore Davide Ercolani, che si occupa dell'inchiesta, ha firmato l'ordine di carcerazione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il siculo, ammanettato venerdì allo scalo di Roma-Fiumicino, deve rispondere delle accuse di riciclaggio e favoreggiamento. Le indagini proseguono per chiarire che fine ha fatto la restante somma di denaro dell'impero della Rimini Yacht.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -