Rimini Yacht, sequestrato panfilo da 2 milioni di euro

Rimini Yacht, sequestrato panfilo da 2 milioni di euro

Rimini Yacht, sequestrato panfilo da 2 milioni di euro

RIMINI - Ennesimo sequestro nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore del tribunale di Rimini, Davide Ercolani, sulle truffe degli yacht ad opera di Giulio Lolli, scomparso nel nulla dal 17 maggio scorso. I Carabinieri della Tenenza di Vieste hanno sequestrato un panfilo da 2 milioni di euro, Aicon 64, lungo 18 metri, e i relativi titoli autorizzativi (licenza di navigazione, licenza di esercizio e certificato di sicurezza per imbarcazioni da diporto).

 

Il panfilo si trovava ormeggiato nel porto di Vieste. L'indagine è partita dalla denuncia di un armatore, che andando a ritirare lo yacht aveva scoperto che era stato preceduto da un altro proprietario. Il lavoro della magistratura ha permesso di ricostruire il collaudato sistema realizzato dalla Rimini Yatch.

 

Basato sulla completa mancanza di comunicazione tra i registri navali della Repubblica di San Marino e quelli italiani, le stesse imbarcazioni venivano vendute a più di una società di leasing che, inconsapevolmente, ne finanziavano l'acquisto. Le forze dell'ordine sono sulle tracce degli yacht con doppio intestatario. Sono numerosi i sequestri effettuati in tutta Italia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -