Rimini Yacht, sigilli a 25 imbarcazioni

Rimini Yacht, sigilli a 25 imbarcazioni

Rimini Yacht, sigilli a 25 imbarcazioni

RIMINI - Nuovi sequestri nell'ambito dell'inchiesta del sostituto procuratore del tribunale di Rimini, Davide Ercolani, sulle truffe degli yacht ad opera di Giulio Lolli, scomparso nel nulla dal 17 maggio scorso. I Carabinieri e la Capitaneria di Porto di Rimini hanno messo i sigilli martedì a ben 24 imbarcazioni per un valore di svariati milioni di euro tra Rimini e il porto turistico di Marina di Ravenna. C'è stato un sequestro preventivo anche a Macinaggio (Corsica).

 

Quest'ultimo provvedimento è stato eseguito dalla gendarmeria francese su decreto emesso dal gip Sonia Pasini. Si tratta di un Cruser 460 per un valore di circa un milione e mezzo, oggetto di appropriazione indebita e truffa ai danni di un'azienda di leasing sammarinese. Sono ormai una cinquantina le imbarcazioni sequestrate. Lolli è indagato insieme ad altre sei persone con le accuse di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, appropriazione indebita e falso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -