Rimini Yacht, trovato un altro tesoretto di Giulio Lolli

Rimini Yacht, trovato un altro tesoretto di Giulio Lolli

Rimini Yacht, trovato un altro tesoretto di Giulio Lolli

RIMINI - Gli investigatori hanno messo le mani ad una piccola parte del tesoretto accumulato da Giulo Lolli, il titolare della società Rimini Yacht scomparso nel nulla dal 17 maggio scorso. I Carabinieri di Verona hanno sequestrato un conto da 200mila euro alla banca Crever riconducibile all'imprenditore. Si tratta del secondo sequestro di denaro, dopo quello da 700mila euro in una banca di Lugano. Intanto il Riesame ha stabilito che il beni del fuggiasco restano sotto sequestro.

 

La richiesta era stata presentata nei giorni scorsi dall'avvocato difensore. Si tratta di un appartamento di Pennabilli, una Aston Martin e un Bertram 510. Beni che sarebbero serviti in parte a ripianare il buco da 50milioni di euro lasciato in eredità da Lolli alla Rimini Yacht.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -