Rimini, ''atto di terrorismo'' al Paz. Pene aggravate

Rimini, ''atto di terrorismo'' al Paz. Pene aggravate

Rimini, ''atto di terrorismo'' al Paz. Pene aggravate

RIMINI - La Corte d'Appello di Bologna ha riconosciuto l'aggravante delle "finalità eversive" per l'assalto al Paz compiuto nella nottata tra il 24 e il 25 settembre del 2007 da alcuni simpatizzanti di Forza Nuova. Le pene più alte sono per Cesare Bonetti, Mirco Ottaviani e Antonio Morobianco, condannati a 2 anni e 5 mesi. Ritenuti i promotori del raid, in primo grado erano stati condannati a un anno ed otto mesi (pena sospesa). Per Mirco Ottaviani e Adamo Conti due anni e tre mesi.

 

Un anno e dieci mesi per Luca Donati, Fabio Salvatore, Alberto Fabbretti e Nicolò Severini. La Corte ha disposto un risarcimento di 10mila euro per il Comune di Rimini, proprietario della struttura, 5mila per il "custode" del Paz e 2mila per l'associazione No Border. Le motivazione della sentenza saranno depositate entro novanta giorni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -