Rimini: 'coca' in casa, condannato marocchino

Rimini: 'coca' in casa, condannato marocchino

RIMINI - Nascondeva nell'abitazione dell'amico, dove stava scontando gli arresti domiciliari per la ‘Bossi-Fini', ben 800 grammi di cocaina.  Il 33enne marocchino Amin Hassan, che doveva rispondere anche dell'accusa di detenzione di altri 775 grammi di ‘neve' nell'ambito di un'altra inchiesta, ha patteggiato per entrambe le accuse, davanti al giudice Lucio Ardigò, la pena di tre anni ed otto mesi di reclusione. Il proprietario dell'abitazione, il 30enne Moustafà Mouldi, sarà processato il prossimo 5 novembre con rito ordinario.  L'uomo venne arrestato assieme al connazionale lo scorso 4 ottobre dai Carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -