Rimini, 'missione' in Russia per sei imprese riminesi e Confindustria

Rimini, 'missione' in Russia per sei imprese riminesi e Confindustria

Rimini, 'missione' in Russia per sei imprese riminesi e Confindustria

L'alta qualità del progettare e del design made in Italy nella filiera del costruire e dall'abitare. Così si presentano sette imprese romagnole al mercato russo. Sette imprese ( sei riminesi e una ferrarese: Achilli Srl, Be Ness Srl, Cesa Group Srl, Comeca Spa, Oemme Spa, Pentachem Srl, Sime Group Sas) protagoniste del progetto "How to Build Italian-Style in Russia", che vede capofila Confindustria Rimini in collaborazione con il Sistema confindustriale regionale, Informest Consulting e IMC (International Marketing Center Export Management), cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna con il contributo di Cariromagna del Gruppo Intesa Sanpaolo e con il patrocinio di Scm Group Spa e del gruppo Del Conca Spa.

 

Oggi, lunedì 4 aprile, la presentazione alla stampa moscovita nella conferenza che si è svolta presso la Sala Estate del Radisson Royal Hotel in occasione della missione che le sette imprese stanno svolgendo in Russia dal 3 al 14 aprile. Una missione che tocca diverse tappe: Mosca, con partecipazione alla fiera Mosbuild 2011, San Pietroburgo e Kazan.

 

Un importante percorso in cui le sette aziende hanno la possibilità di fare conoscere le proprie peculiarità dimostrando quanto il territorio emiliano romagnolo, dotato di un tessuto imprenditoriale che vanta aziende leader in diversi settori a livello internazionale, offra grandi opportunità di collaborazione con imprese locali.

 

"In un momento particolare come questo - spiega Maurizio Focchi Presidente di Confindustria Rimini - in cui iniziano a vedersi i primi bagliori di ripresa investire nell'export e nell'internazionalizzazione diventa ancora più importante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per rilanciarsi occorre investire nel mercato globale puntando sull'alta qualità del made in Italy. Una carta vincente per fronteggiare e superare l'alta concorrenza con cui le nostre imprese devono misurarsi". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -