Rischio idrogeologico, sicurezza territoriale : oltre 9 milioni per 15 interventi

Nella provincia di Forlì-Cesena sono previsti, tra gli altri, interventi per il consolidamento della frazione di Corniolo, comune di Santa Sofia (800 mila euro) e dei movimenti franosi in località Borello, comune di Cesena (730 mila euro) e Cà Ravaglia, comune di Bagno di Romagna (700 mila euro)

9 milioni e mezzo di euro da destinare a 15 interventi di sicurezza territoriale nelle province di Reggio Emilia, Modena, Ravenna e Forlì-Cesena. A tanto ammonta la cifra recentemente trasferita dallo Stato alla Regione Emilia-Romagna nell’ambito dell’Accordo di programma per la mitigazione del rischio idrogeologico siglato nel 2010. “Si tratta di un’ulteriore tranche del finanziamento complessivo di 90 milioni messo a disposizione dal Ministero dell’Ambiente”, spiega l’assessore regionale alla Difesa del suolo Paola Gazzolo, nominata a fine luglio Commissario del Governo per l’attuazione degli interventi contro il rischio idrogeologico finanziati dall’Accordo.“Sono risorse importanti - aggiunge - per proseguire l'azione di messa in sicurezza del territorio, da sempre ritenuta prioritaria dalla Regione e mia missione principale in ragione del nuovo incarico che mi è stato attribuito. La progettazione dei lavori si concluderà rapidamente, per renderli cantierabili e avviarli nel più breve tempo possibile”.

Tra le opere che vedranno la luce rientrano, per oltre 4 milioni di euro, in provincia di Reggio Emilia e Modena l’ampliamento e adeguamento della cassa di espansione del fiume Secchia, in particolare la realizzazione di nuovi argini esterni, la sistemazione di quelli esistenti e dei volumi di invaso. Nella provincia di Forlì-Cesena sono previsti, tra gli altri, interventi per il consolidamento della frazione di Corniolo, comune di Santa Sofia (800 mila euro) e dei movimenti franosi in località Borello, comune di Cesena (730 mila euro) e Cà Ravaglia, comune di Bagno di Romagna (700 mila euro). A Ramiseto, provincia di Reggio Emilia, si effettueranno i lavori di consolidamento dell’abitato di Succiso (300 mila euro). 6 lavori autorizzati riguardano la provincia di Rimini. Tra questi il consolidamento del movimento franoso che interessa il centro storico di Montescudo (400 mila euro) e alcuni interventi di mitigazione del rischio idraulico e da frana e di sistemazione del reticolo idrografico, per oltre 1 milione di euro. Saranno poi finanziati con 500 mila euro i lavori di adeguamento delle arginature del fiume Montone tra le province di Forlì-Cesena e Ravenna.

L’Accordo di programma Ministero dell’Ambiente-Regione - Sottoscritto nel 2010 tra Ministero dell’Ambiente e Regione Emilia-Romagna, l’Accordo di programma stanzia 144 milioni di euro per la manutenzione diffusa del territorio (cui è stato destinato il 18% delle risorse disponibili), la riduzione del rischio idrogeologico, il contenimento del dissesto nelle aree montane, la risoluzione dei principali nodi critici idraulici di pianura, la messa in sicurezza del litorale e la manutenzione straordinaria di opere di difesa della costa. Su 256 interventi finanziati, 145 sono già stati conclusi, per un totale di 35,9 milioni di euro; 58 opere sono in corso di esecuzione, per oltre 35,7 milioni; per 7 interventi, corrispondenti a 8,3 milioni, sono stati aggiudicati i lavori. Altri 64,1 milioni finanzieranno ulteriori 46 interventi nelle nove province della regione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -