Rocca San Casciano, il sindaco: "Distaccamento Polizia stradale da potenziare"

Rocca San Casciano, il sindaco: "Distaccamento Polizia stradale da potenziare"

ROCCA SAN CASCIANO - "Accolgo con grande piacere le dichiarazioni del nuovo dirigente della Polizia stradale di Forlì-Cesena, Michele Pascarella, secondo il quale il distaccamento di Rocca San Casciano non deve chiudere, anzi sarebbe da potenziare per il lavoro e il ruolo che svolge. E' quello che noi sosteniamo da tempo e che abbiamo fatto presente a tutte le istituzioni competenti, compreso il ministro dell'Interno."

 

Lo sostiene il sindaco di Rocca San Casciano, Rosaria Tassinari, che spiega: "Il ruolo storico del distaccamento della Polizia Stradale di Rocca è determinante e irrinunciabile, non solo per il controllo del traffico lungo la strada statale 67 e di altre strade della Romagna, ma anche per la sicurezza dell'intero territorio della vallata del Montone e dell'intero territorio provinciale dell'Appennino. Che il dirigente provinciale la pensi allo stesso modo ci riempie di speranza per il futuro del distaccamento a Rocca e per l'intero territorio." Per il primo cittadino, in un momento di difficoltà socio-economiche, "il mantenimento o addirittura il rafforzamento del distaccamento della Polstrada a Rocca è un segnale di grande attenzione per i territori periferici e le persone che vi abitano." Conclude il sindaco: "In questo primo anno del mio mandato, ho sempre sostenuto in tutte le sedi locali, regionali e nazionali l'importanza della sicurezza e del controllo dei territori periferici, come diritto civile e costituzionale dei cittadini che li abitano e li difendono a vantaggio di tutti."  Aperto nel 1959, il distaccamento di Rocca è formato da un organico di 15 poliziotti, ridotti attualmente a 9 e in pratica a 8, perché uno è distaccato per mandato amministrativo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -