Rocca San Casciano, in beneficenza i soldi raccolti con i Presepi Appesi

Rocca San Casciano, in beneficenza i soldi raccolti con i Presepi Appesi

ROCCA SAN CASCIANO - Nella Sala Consigliare del Comune di Rocca San Casciano ha avuto luogo la cerimonia ufficiale di consegna del ricavato dell'asta di beneficenza. Beneficiaria sarà l'organizzazione Ruvarashe (nella lingua dello Zimbabwe Il Fiore di Dio) Trust,  fondata dalla rocchigiana Caterina Savini, missionaria laica in Africa dal ‘63 e presente all'evento benefico dove ha raccontato la sua esperienza. La struttura è rivolta a disabili (molti affetti da lebbra) ai quali vengono insegnati i mestieri e donati gli strumenti da usare nei loro villaggi.

 

"Realizziamo piccoli progetti di autogestione - ha spiegato Suor Caterina - per rendere queste persone attive nella società, economicamente indipendenti e per far sì che crescano spiritualmente e riacquistino la loro dignità come persone create da Dio. Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti e in particolare per dotare la missione di pannelli fotovoltaici destinati a produrre l'energia elettrica necessaria ai laboratori."

 

Hanno consegnato a Suor Caterina  i millesettecentoeuro il Sindaco Rosaria Tassinari e la presidentessa dell'Associazione RoccArte Renata Musi.

 

Il Sindaco Rosaria Tassinari che ha sottolineato il notevole apporto avuto per il turismo e la visibilità di Rocca grazie all'originalità dell'evento che ha incontrato il favore dei media. Un importante momento di aggregazione per i rocchigiani e  i cittadini della vallata che hanno partecipato numerosi testimoniando quanto sono sentiti i valori della solidarietà.

 

Domenica 9 si era conclusa con successo l'esposizione I PRESEPI APPESI, con l'asta-show delle opere d'arte sul tema del Presepe e della Natività realizzate da Artisti e ragazzi: ben 40 opere sul presepe di 31 autori, in gran parte romagnoli, che si sono espressi in diverse forme artistiche partecipando alla mostra allestita per le vie di Rocca San Casciano, insieme ai 60 lavori realizzati dai bambini nei laboratori didattici prima di Natale.

 

Aveva condotto l'attore comico romagnolo PierGiuseppe Bertaccini, in arte Sgabanaza, entusiasmando il pubblico con storielle e battute salaci.

 

Ma Sgabanaza, aveva anche toccato i cuori dei presenti ricordando l'importanza per la vita spirituale di tutti della natività e di una manifestazione organizzata per aiutare chi lotta ogni giorno con la fame e le malattie.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pubblico è stato generoso e ha dimostrato di apprezzare sia le opere d'arte, che anche a detta dei critici erano di grande qualità, sia le finalità culturali e benefiche dell'evento, ideato e organizzato - con il patrocinio del Comune e la collaborazione delle Associazioni cittadine - dall'Associazione artistica RoccArte, nata per organizzare manifestazioni significative per la promozione, attraverso l'arte, della cultura e dell'economia del territorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -