Rocca San Casciano, Nervegna (Pdl): "La Regione ammette, opera fuori dalle priorità di Anas"

Rocca San Casciano, Nervegna (Pdl): "La Regione ammette, opera fuori dalle priorità di Anas"

Rocca San Casciano, Nervegna (Pdl): "La Regione ammette, opera fuori dalle priorità di Anas"

ROCCA S. CASCIANO - "La scarsità di risorse finanziarie disponibili non ha consentito l'inserimento delle opere di potenziamento della strada statale 67 all'interno del Piano Quinquennale degli Investimenti 2007-2011 dell'Anas. E a causa dell'impossibilità di prevedere un'adeguata copertura finanziaria, la stessa Anas non ha ritenuto opportuno inserire nella propria programmazione interventi di riqualificazione della SS 67 nel tratto a sud di Rocca San Casciano": la notizia è stata diramata direttamente in assemblea regionale
dall'assessore alla viabilità Alfredo Peri, sollecitato dall'ennesima interrogazione a tema del consigliere Antonio Nervegna (Fi/PdL).

 
"Di rifacimento della Tosco - Romagnola si parla da più di 20 anni! E nel corso di questo lungo lasso di tempo forze politiche , enti locali ed economici e associazioni di categoria hanno ordinato studi e progetti e promosso iniziative. Innumerevoli le promesse fatte... risultati? Come ha confermato la stessa giunta Errani alla mia interrogazione: nulla! E sapete perché ? Perché questa strada non è inserita nell'elenco delle priorità che in primis la stessa Regione deve indicare agli organismi statali. La prova provata, oltretutto, che contiamo la debolezza politica, personale e di ruolo istituzionale degliamministratori di sinistra che si sono succeduti sino ad oggi!".


Il problema dello stato d'uso della strada statale 67 è grave. "E' una strada infernale costellata di buche, curve a gomito in carreggiata stretta, guardrail assenti, banchine inesistenti e una moltitudine di cartelli che invitano a rallentare la corsa. . Chi percorre questa strada, che attraversa vari paesi sulle colline forlivesi e supera l'Appennino, fino alla Toscana per  congiungersi con Firenze, conosce disagi , insidie e pericoli".


"La messa in sicurezza -aggiunge Nervegna - non è più rinviabile... Eppure l'assessore regionale Peri ha dichiarato che "rimane fermo l'impegno di tutte le Istituzioni del territorio, e della Regione in particolare, di segnalarne la priorità e di promuoverne l'inserimento nelle prossime programmazioni non appena si manifesteranno realisticamente le condizioni per poterlo fare".


"Una risposta in perfetto stile 'politichese' - dice Nervegna - che tradotto in parole povere vuol dire che la giunta regionale di centrosinistra non soltanto non è in grado di far pesare  il suo ruolo presso l'Anas dell'Emilia-Romagna e dell'ufficio centrale nazionale, ma nemmeno è disposta - per esempio - ad anticipare i capitali, magari in accordo con la giunta regionale della Toscana  (come è accaduto in altri progetti di non soltanto di viabilità) e accelerare l'apertura dei cantieri... Facendo tutti gli scongiuri del caso, non vorremmo attendere la notizia dell'ennesimo incidente stradale sulla Tosco-Romagnola  per vedere finalmente - oltre alle solite "lacrime di coccodrillo" anche qualche  reazione di Regione e Provincia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -