Rocca San Casciano, oltre 6mila persone per la Festa dei Falò

Rocca San Casciano, oltre 6mila persone per la Festa dei Falò

ROCCA SAN CASCIANO - Favorita dalla bella stagione, la Festa del Falò si è svolta a Rocca San Casciano sabato sera, con una partecipazione superiore alle passate edizioni: oltre seimila persone, cui si devono aggiungere i 2mila abitanti, mille il venerdì sera per la gara nazionale dei mangiafuoco, vinta dal messicano Raul, e duemila nel pomeriggio di domenica per il bis delle sfilate dei carri, sui temi "Alice nel paese delle meraviglie" e "Brasile".

 

La gente che assiepava a migliaia le rive del fiume Montone ha assistito a uno spettacolo unico nel suo genere, sia per il gioco di fiamme dei due falò sul cielo del paese, di qua e di là dal fiume, sia per i fuochi d'artificio dei due rioni. Sono seguite le sfilate in piazza Garibaldi, gremita di giovani.

 

Per preparare la festa, alcune persone chiedono addirittura le ferie. Per la buona riuscita della festa, soddisfazione è espressa dagli organizzatori: Comune, Pro Loco e rioni Borgo e Mercato.

 

Commenta il sindaco, Rosaria Tassinari: "Ringrazio tutti gli organizzatori, soprattutto i rioni e l'assessore al turismo Riccardo Ragazzini, le forze dell'ordine, i volontari della Protezione civile e della Misericordia e le migliaia di partecipanti, perché la festa è andata benissimo in tutti i sensi, nel giusto clima che unisce tradizione, allegria e divertimento. La Festa del Falò è una tradizione molto intensa ed emozionante, perché pone il fuoco al centro dell'attenzione di tutto, un elemento antico quanto l'uomo. La nostra festa si caratterizza per la magia del fuoco, all'interno della quale quest'anno si è svolta anche la gara dei mangiafuoco, che ha entusiasmato piccoli e grandi."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -