Rocca San Casciano, per la gara con il fuoco arrivano dallo Yucatan

Rocca San Casciano, per la gara con il fuoco arrivano dallo Yucatan

Rocca San Casciano, per la gara con il fuoco arrivano dallo Yucatan

ROCCA SAN CASCIANO - Si svolgerà venerdi 25 marzo, a Rocca San Casciano, dalle ore 20.30, la prima gara nazionale fra mangiafuoco e artisti della giocoleria col fuoco. In occasione della tradizionale Festa del Falò che si svolgerà il giorno seguente, sabato 26 marzo, la Pro Loco, in collaborazione con l'associazione Tartaruga Service di Forlì, ed i Rioni Borgo e Mercato, propone uno spettacolo di fuoco, musica e divertimento nella bellissima Piazza Garibaldi. Si sono già iscritti per la gara 6 gruppi di artisti, decisi a conquistare il titolo di Mangiafalò 2011.

 

Ogni partecipante proporrà al pubblico e alla giuria il suo spettacolo e la sua miglior performance. La giuria, presieduta dal sindaco, Rosaria Tassinari, composta da giornalisti, esperti della giocoleria col fuoco, dai presidenti dei Rioni e ovviamente da alcuni bambini di Rocca San Casciano, decreterà il vincitore, che riceverà il titolo ed un opera dedicata alla manifestazione dell'artista Marco Pasquini. Il vincitore ripeterà il suo spettacolo il giorno seguente prima dell'accensione dei Falò.

 

"Questa serata speciale ed esclusiva, vera novità dell'edizione della Festa del Falò 2011 - spiega l'Assessore Ragazzini Riccardo ideatore e promotore dell'evento - è stata organizzata perchè il fuoco rappresenta l'elemento principale di questa storica festa e deve essere la caratteristica dominante di tutto il week-end di Rocca San Casciano. La gara fra mangiafuoco è uno spettacolo nello spettacolo voluto soprattutto per le famiglie e per i bambini. Gli artisti rimarranno a Rocca anche Sabato sera, per ripetere le loro esibizioni nelle vie del paese prima e dopo l'accensione dei pagliai."

 

Si segnala l'iscrizione alla gara di Raul Somarriba Hernandez che arriverà addirittura da Playa del Carmen nella Riviera Maya (Yucatan). Da sempre praticante dell'arte del fuoco, come massima espressione della sua cultura votata al Dio "Quetzalcoatl", comunemente chiamato anche il "Dio del Serpente Piumato" o "Dio della Piramide". Il fuoco per esorcizzare i demoni nefasti, al quale si rivolge per un contatto che và al di là del comune sapere. Il fuoco per lui usato come rituale sciamanico, come protezione ed energia purificatrice. La serata sarà allietata da musica dal vivo, bancarelle di hobbisti e stand gastronomici.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -