Rocca San Casciano, tutto pronto per la Fiera d'Autunno

Rocca San Casciano, tutto pronto per la Fiera d'Autunno

ROCCA SAN CASCIANO - I "Sapori e i mestieri della Romagna Toscana" saranno i protagonisti della Fiera d'Autunno di Rocca San Casciano, organizzata per domenica prossima (31 ottobre) da Comune, la Pro Loco e i commercianti del paese della valle del Montone. Le vie e il centro storico saranno animati per tutta la giornata da oltre 40 bancarelle, fra cui quelle dei prodotti tipici della zona, come vino, olio d'oliva, formaggi e latticini, carni fresche e salumi, conserve vegetali e prodotti trasformati, miele e altre specialità tipiche. Presso lo stand gastronomico degli organizzatori si potranno assaggiare specialità della cucina tosco-romagnola. La piazza sarà animata da musica, da artisti e hobbisti, dal gruppo "Il plaustro" con le tradizioni romagnole e dalla pigiatura dell'uva per i bambini, che sono stati informati a scuola. Nella saletta di via Mazzini è stata allestita la mostra dei pizzi (aperta anche lunedì 1 novembre), a cura di Marcella Bandinelli.

 

Sempre per i bambini, alle 20 si terrà presso l'ex Colonia fluviale la Festa di Halloween, che alle 23 si trasferirà in teatro per gli adulti. Per tutta la giornata sarà aperto anche lo stabilimento della fabbrica del cioccolato "Dolciaria Rocca", con vendita dei prodotti al pubblico. Nel centro storico saranno aperti non solo i negozi del paese, ma anche i luoghi d'interesse culturale, come la chiesa del Suffragio, dove si trovano quadri di grande interesse artistico, fra cui un tondo di scuola dei Della Robbia e un'opera del pittore fiammingo Stradano. Anche i dintorni sono ricchi di luoghi belli, come l'abbazia medievale di S. Donnino, a tre chilometri dal paese. Commenta il sindaco, Rosaria Tassinari: "Dopo la Fiera di S. Donnino, anche questa manifestazione cerca di valorizzare i prodotti agricoli e artigianali, l'enogastronomia locale e i tanti luoghi caratteristici del paese. In particolare la mostra di pizzi rievoca le nostre tradizioni, quando le donne del paese si dedicavano al ricamo realizzando prodotti artistici, che ora possono essere considerati assolute rarità pe gli appassionati del genere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -