Roma, capo vigili: ''Pronto a fare ricorso''

Roma, capo vigili: ''Pronto a fare ricorso''

Roma – “Mi pare un provvedimento esagerato. Sono pronto a fare ricorso. Quel permesso, ripeto, stava lì per un errore. Non mi avrebbe portato nessun vantaggio, era palesemente scaduto". Ad affermarlo, in un'intervista rilasciata al quotidiano 'La Repubblica', il comandante generale dei vigili urbani di Roma, Giovanni Catanzaro, rimosso dal sindaco Walter Veltroni per aver parcheggiato l'auto in sosta vietata in via della Croce esponendo un permesso per disabili scaduto. “E' stato un errore, nel senso che io e mia moglie abbiamo esposto per errore il permesso per disabili di sua madre – ha sottolineato - Era scaduto, ma in macchina c'era anche l'altro, quello valido".

A far scattare la decisione sono state le fotografie pubblicate da ''Il Messaggero'', che mostrano Catanzaro mentre parcheggia l'auto in zona rimozione ed esponendo un permesso per disabili scaduto. La reggenza sarà affidata al vice comandante dei vigili urbani, Angelo Giuliani, che entro dicembre sarà probabilmente nominato a capo del Corpo.

Alemanno (An): “doveva ascoltarci”. ''Bene ha fatto il sindaco Veltroni a cacciare immediatamente il Capo dei Vigili Urbani Catanzaro – ha dichiarato il presidente della federazione di Roma di An, Gianni Alemanno -, che si e' reso colpevole di una illegalita' tanto vistosa e offensiva per la coscienza sociale e civile dei romani, ma molto meglio avrebbe fatto ad ascoltare le nostre perplessita' sulla nomina di questo personaggio ai vertici della polizia Municipale''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -