Roma, dopo l'influenza A preoccupa la malaria

Roma, dopo l'influenza A preoccupa la malaria

ROMA - Dopo il panico alimentato in questi giorni dal virus della nuova influenza A/H1N1 arriva anche la notizia di un caso accertato di malaria. Ad essere colpito è stato un romano che l'estate scorsa aveva trascorso alcuni giorni di vacanza nei pressi del lago di Fondi (Latina). Il turista aveva manifestato da subito sintomi che difficilmente potevano essere ricondotti ad una semplice influenza con febbre alta, brividi ed una sudorazione eccessiva.

 

L'uomo è stato ricoverato all'ospedale civile di Latina per poi esser trasferito al reparto di malattie infettivi dello "Spallanzani" di Roma. Ora le sue condizioni sono in via di miglioramento. Ora sono al vaglio le cause che hanno causato la malaria. Allo "Spallanzani" per ora vige il massimo riserbo, ma trapela una certa preoccupazione che il decorso positivo della malattia non ha ancora dissipato del tutto.

 

Secondo Fabrizio Soscia, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale Santa Maria Goretti di Latina che ha diagnosticato la malattia, si è trattato "di un caso isolato, legato a una sola zanzara, non sufficiente perciò alla diffusione endemica della malattia per cui occorre una rilevante densità di malati e portatori sani, che, fortunatamente, non c'è in Italia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -